Lavorare nel mondo del marketing online

Lavorare nel mondo del marketing online

gestione No Comments

Il web marketing oggi è uno strumento indispensabile per aziende e professionisti che vogliono essere visibili in rete. D’altro canto, quindi, lavorare in questo settore rappresenta una delle maggiori opportunità occupazionali. Cerchiamo quindi di capire assieme di cosa stiamo parlando, quali sono le competenze necessarie per lavorare in questo ambito e quali le opportunità.

Cos’è il web marketing

Parliamo di web marketing riferendoci a quell’insieme di attività di marketing applicato alla rete. Dunque, azioni volte a promuovere un brand, un servizio o un prodotto che facciano leva sulle potenzialità, sul linguaggio e sugli strumenti specifici che internet mette a disposizione. Se quindi il marketing tradizionalmente detto fa leva su mezzi cartacei e di comunicazione “standard”, il web marketing utilizza, ovviamente, internet mettendo in campo una serie di azioni, strategie e attività promozionali e anche tipicamente pubblicitarie pensate per essere efficaci attraverso la rete. Anche nel caso del web marketing, dunque, l’efficacia di una campagna dipende dalla sua pianificazione in ogni dettaglio: dall’analisi del mercato o comunque del contesto di riferimento, agli step della campagna marketing, fino agli strumenti e al monitoraggio dei risultati. Muoversi sul web, eventualmente, può rappresentare la maniera principale di fare marketing o anche uno dei modi. C’è da dire, comunque, che il web mette a disposizione strumenti e strategie a budget molto più contenuti rispetto ai canali tradizionali e questo ha invogliato e attratto molte piccole aziende a investire sul web marketing. Una campagna marketing realmente efficace, tuttavia, dovrebbe combinare canali tradizionali, come mass media, affissioni e pubblicità off line, con la rete.

Chi è il web marketer

Il web marketer è l’esperto che si occupa di web marketing, colui, cioè, che elabora la strategia e cura la campagna. Un professionista molto ricercato oggi che può lavorare da freelance oppure essere impiegato all’interno di un’agenzia di comunicazione e marketing. Di solito questa figura è specializzata sulla comunicazione online e si occupa soprattutto di SEO, ovvero l’insieme di azioni di indicizzazione sui motori di ricerca, SEM, l’insieme di attività di Marketing sui motori di ricerca, e di Social media management. Un esperto a tutto tondo che tuttavia potrebbe anche specializzarsi nella sola elaborazione strategica, lasciando l’operatività di una campagna di web marketing ad altre figure specifiche.

Lavorare nel web marketing, qualche consiglio

Sarebbe sbagliato supporre che occuparsi di web marketing e lavorare in questo settore sia facile e immediato. Il fatto che la maggior parte delle persone, oggi, si muova piuttosto liberamente in rete e sui social network, non significa, infatti, che sia anche capace di utilizzare questi strumenti in modo professionale e competente. Come ogni altro settore, anche questo campo professionale necessita di serietà, formazione continua e dedizione. Vero è anche, tuttavia, che si tratta di un settore molto attraente e originale soprattutto per i più giovani. Tuttavia, per poter lavorare nel web marketing occorrono competenze di marketing tradizionale e ulteriori specializzazioni nei diversi rami e strumenti coinvolti in rete. Come in ogni altra professione, anche in questo campo il consiglio è sempre di evitare scorciatoie apparentemente semplici e allettanti e scegliere invece la via della specializzazione in uno o più rami. Il web è uno strumento in continua evoluzione che richiede moltissima passione e un continuo aggiornamento. Per chi è alle prime armi l’ideale è provare a lavorare, anche come praticante o stagista, presso web agency e agenzie di comunicazione, così da apprendere metodologie di lavoro e strumenti tecnici direttamente sul campo. In seguito ci si può specializzare come freelance, tenendo conto tuttavia, della difficile vita che oggi fanno i liberi professionisti.

Se vuoi entrare nel mondo del lavoro come marketer, ti consiglio di leggere anche le seguenti fonti:

Invece qui di seguito puoi trovare diverse offerte di lavoro per web marketing:

Come creare una croce di fiori e una corona per il funerale

gestione No Comments

Quando si affronta la perdita di una persona cara, molte persone trovano confortante fare qualcosa di costruttivo con occupare il loro tempo. Essere creativi può aiutare ad alleviare lo stress e, creando le proprie composizioni di fiori per lutto, si può davvero dare un tocco speciale alla memoria del defunto. Se sei vicino alla famiglia in lutto, potresti anche offrirti di organizzare i fiori per loro in modo che non siano gravati da questa responsabilità.

Ci sono  due progetti principali che si sono dimostrati più popolari nel corso degli anni. Troverete tutti i materiali di cui avete bisogno presso il vostro fiorista locale. Hanno tutto dai fiori  ai contenitori e vasi.

Come fermare e ridurre la caduta dei capelli: 2 rimedi naturali anticaduta

gestione No Comments

Chi non teme di perdere i capelli? Tutti noi, ad un certo punto, iniziamo a temere che potremmo perdere troppi capelli. Mentre la maggior parte delle volte si tratta solo di un falso allarme, e la perdita è solo la routine naturale. Ma cosa potrebbe causare l’inaspettata perdita di capelli?

Se hai notato una caduta di capelli accellerata, e hai ragione di credere che non è solo il normale ciclo di ricambio dei capelli, la prima cosa da fare sarebbe scoprire che cosa sta causando il problema. Vediamo quali rimedi è possibile adottare come trattamenti anticaduta dei capelli fatti in casa.

 

Trattamento anticaduta con olio di notte

Ci sono state risme e risme di carta dedicate a come oliare i capelli durante la notte e come questo possa fare la differenza. Bene, è vero. Anche se non ti piace l’idea di capelli appiccicosi e grassi, l’applicazione di oli come mandorle, cocco e semi di ricino, tra gli altri, può aiutare i tuoi capelli a lungo termine. Lasciando i capelli oliati durante la notte fornisce abbastanza tempo per ogni filo da rivestire e per il cuoio capelluto per essere nutrito. La forfora e le cellule morte vengono allentate dal movimento delle dita e possono essere rimosse facilmente con lo shampoo il giorno successivo. Per concedersi un trattamento a base di olio durante la notte, segui i passaggi seguenti (continua a leggere per saperne di più su una ricetta di miscela di olio per il trattamento della perdita di capelli):

Avrai bisogno di
2 cucchiai di olio di supporto (utilizzare un olio a scelta. È inoltre possibile utilizzare miscele di olio per capelli)

tempo di elaborazione
Durante la notte

Procedimento

  • Versare due cucchiai di olio di cocco, ricino, oliva o olio di mandorle, in una ciotola.
  • Immergere le dita in questa ciotola e iniziare a massaggiare con l’olio il cuoio capelluto.
  • Datevi un buon massaggio del cuoio capelluto per circa 15 minuti fino a quando l’intero cuoio capelluto è ricoperto d’olio
  • utilizza l’olio rimanente cospargendo per tutta la lunghezza i tuoi capelli.
  • Lascia l’olio agire durante la notte e lavalo via con lo shampoo la mattina successiva.
    Quante volte?
    2-3 volte a settimana.

 

Trattamento anticaduta con olio caldo

Se non ti piace l’idea di oliarti i capelli durante la notte, puoi sempre applicare l’olio un’ora prima di fare il bagno. Gli oli caldi sono preferiti perché possono penetrare più facilmente nei pori del cuoio capelluto e aumentare il flusso di sangue nella zona. Segui i passaggi elencati di seguito per darti un trattamento con olio caldo.

Avrai bisogno
2 cucchiai di olio di supporto (utilizzare un olio a scelta. È inoltre possibile utilizzare miscele di olio per capelli)
1 Asciugamano caldo

tempo di elaborazione
45 minuti – 1 ora

Procedimento

  • Versare due cucchiai del vostro olio vettore in una ciotola e scaldarlo per un paio di secondi fino a leggermente caldo.
  • Immergere le dita in questa ciotola e iniziare a massaggiare l’olio nel cuoio capelluto.
  • Datevi un buon massaggio del cuoio capelluto per circa 15 minuti fino a quando l’intero cuoio capelluto è coperto nell’olio.
  • Utilizza l’olio rimanente per tutta la lunghezza dei tuoi capelli, assicurandoti che li ricopra dalle radici alle punte.
  • Lascia l’olio nei capelli per altri 30-45 minuti. Avvolgi i capelli con un asciugamano caldo (puoi immergerlo in acqua calda o usare un asciugacapelli per riscaldarlo).
  • Lava via l’olio con il tuo normale shampoo
    Quante volte?
    2-3 volte a settimana.

Taglio di capelli perfetto per chi ha capelli deboli

gestione No Comments

Scegliere l’acconciatura giusta per capelli deboli può fare una differenza significativa nella capacità di crescere i capelli lunghi.

Ottenere un taglio di capelli efficace  anche ad evitare la caduta dei capelli è un inizio perfetto, insieme a visite regolari dal parrucchiere. Tuttavia, c’è molto di più per far crescere i capelli forti con uno sguardo al look.

 

Nutrizione per capelli più forti

Il processo che vede sviluppare capelli più forti parte dall’interno. Seguire una dieta equilibrata è una parte importante della creazione di radici forti, ma è spesso trascurato come elemento dalla maggior parte dei consigli di acconciatura per il cuoio capelluto debole. La cattiva alimentazione può portare a problemi, tra cui la perdita di capelli o la rottura. Assicurati di includere alcuni dei seguenti ingredienti nella tua dieta:

 

  • Zinco
  • Ferro
  • Calcio
  • Silice

 

Gli alimenti che contengono questi elementi tra cui verdure a foglia verde, latte, avena e frutta secca sono l’ideale se assunti con moderazione. Alcuni preferiscono prendere integratori vitaminici che li contengono per rafforzare i capelli, in questo caso è consigliata l’assunzione della giusta razione giornaliera.

Prodotti per capelli deboli

Il consiglio che ti do sul taglio di capelli per i tuoi capelli deboli include anche quello di utilizzare i prodotti giusti per renderli più forti. Se vuoi puoi optare per i trattamenti idratanti profondi che promuovono la crescita.

Prevenzione dei danni

Mentre molti prodotti offrono un valido aiuto per i capelli deboli e fragili, alcuni possono essere dannosi. Cerca di evitare di utilizzare un sacco di prodotti per lo styling, in particolare alle estremità del fusto del capello. Se il taglio di capelli richiede prodotti per lo styling, scegli prodotti che non contengono alcool e fai in modo di lavare e phonare i capelli accuratamente.

Evita l’uso di:

 

  • piastre per capelli
  • Tirare e tirare i follicoli

 

Se sei determinao a raddrizzare o arricciare i capelli, sostitusci le tradizionali piastre per cpelli con strumenti per lo styling in ceramica. Con la ceramica non si brucino i capelli.

Il consiglio più importante sul taglio di capelli per capelli deboli è quello di essere delicato. I Capelli fragili devono essere trattati con cura e molti prodotti offrono il supporto necessario per ottenere un look senza sacrificare la salute.

Prendersi cura dei capelli grassi

gestione No Comments

Capelli grassi è una cosa che è spesso vista come essere una condizione temporanea della pubertà. Invece molti adulti però hanno a che fare con i capelli grassi.

 

L’olio nei capelli che li rende grassi alla vista e al tatto è prodotto da ghiandole. Questo olio è chiamato sebo. Il Sebo idrata naturalmente le nostre teste e i nostri capelli assorbono l’olio dal cuoio capelluto dal basso. Nell’adolescenza è comune per le ghiandole sebacee produrre una quantità eccessiva di olio, e questo è ciò che dona ai capelli degli adolescenti un aspetto unto.

Alcune persone portano questo eccesso di produzione di sebo nella loro vita adulta, e sia per adolescenti e adulti una soluzione per i capelli grassi può essere un po’ difficile da trovare.

Molte persone trovano la necessità di lavare i capelli più di una volta al giorno e anche di applicare lo shampoo più di una volta a lavaggio per ripulire i capelli dal sebo in modo corretto. Trovare il tempo per lavare i capelli un paio di volte al giorno, non è così facile da fare per la maggior parte delle persone. L’utilizzo di prodotti per capelli che sono stati progettati specificamente per capelli grassi è sicuramente un passo nella giusta direzione.

 

Questi prodotti per capelli aiuteranno ad eliminare il sebo in eccesso dal cuoio capelluto e dei capelli meglio di uno shampoo che è etichettato per essere utilizzato su capelli normali. Una persona con i capelli grassi non dovrebbe mai usare uno shampoo per capelli secchi perché può rendere i capelli molto pesanti e dall’aspetto non pulito.

Le persone con i capelli grassi possono notare problemi anche quando i capelli sono danneggiati da permanenti e tinture per capelli. Essi possono trovare che, mentre hanno ancora la loro cute grassa e la parte superiore dei loro capelli, le estremità possono diventare secchi, danneggiati e crespi. Questo mi sembra un disastro completo, ma ci sono soluzioni per questi casi pure.

Se si può permettere di andare in un salone, la vostra cura dei capelli professionale può aiutarvi a decidere su un trattamento che può aiutare, come un condizionamento intenso solo alla radice che non appesantirà la parte superiore dei vostri capelli. Ci sono molte formule intense là fuori in vendita e si possono usare a casa.

Si dice che il succo di limone può lavare il cuoio capelluto dopo lo shampoo e il risciacquo può contribuire ad equilibrare il cuoio capelluto. Si dice anche che la preparazione dei sali di Epsom con lo shampoo può dare lo stesso risultato ed essere efficacissimo contro i capelli grassi a causa del sebo in eccesso.

Anche in questo caso, il vostro professionista parrucchiere potrebbe essere il vostro migliore amico in questa materia. Non solo potrà farvi sapere di eventuali prodotti nuovi sul mercato che possono aiutare a combattere i capelli grassi, potrà anche suggerire alcuni tagli e gli stili che più si adattano al tipo di capelli in un modo che può eventualmente ridurre la comparsa di un cuoio capelluto oleoso o distogliere l’attenzione dal cuoio capelluto e concentrarsi maggiormente su altre parti del capello.

Per chi si trova nella necessità di lavare i capelli più di due volte al giorno per combattere i capelli grassi, si consiglia di verificare con il proprio medico se esiste un rimedio efficace. Forse c’è un problema medico in ballo che può essere risolto da una persona esperta. Sulla vostra prossima visita periodica dal medico, perché non chiedere a tal proposito?

Non è facile convivere con i capelli grassi a causa del sebo in eccesso, ma con un piccolo aiuto da parte del vostro parrucchiere, shampoo per capelli oleosi e forse il medico, anche questo può essere qualcosa di gestibile.

A causa dei tuoi capelli grassi noti una perdita di capelli? leggi questi 2 trattamenti anticaduta per capelli

Capelli corti uomo

gestione No Comments

Vi siete mai resi conto che ci sono molte celebrità hanno un taglio corto?

Si può fare una ricerca veloce per la vostra auto. È sufficiente aprire il browser Internet poi arrivare al di Google. Digitare il “stile di capelli corti gli uomini” parola chiave. Troverete David Beckham, il famoso calciatore con i suoi capelli corti classe, Will Smith, l’attore noto con il suo stile di capelli corti, Wentworth Miller, il Golden Globe inglese-Born attore americano con gli stili di ronzio i suoi capelli e altri famosi I nomi che trovano lo stile di capelli corti e li soddisfa meglio lo stile di capelli più lunghi.

 

Abbiamo visto che non solo i tre nomi famosi, ma anche le persone che ci circondano hanno un taglio di capelli corto. Pertanto, possiamo concludere che lo stile di capelli corti da uomo è diventato popolare in questi giorni. Allora, che cosa c’è di così speciale che lo stile di capelli corti? Perché questo taglio di capelli tendenza diventa un’icona? Questo articolo è stato scritto per rispondere a queste domande. Condivido alcuni punti che descrivono i motivi.

Ci sono alcuni punti principali per cui questo taglio di capelli tendenza diventa l’acconciatura icona alla moda per gli uomini.

In primo luogo, taglio di capelli più corto è semplice. Possiamo vedere che i capelli più corti non potrà mai convincere la gente in difficoltà. Le persone con taglio di capelli corto non potrà mai preoccuparsi di loro acconciatura davvero.

In secondo luogo, più corto taglio di capelli è pulito. Se passiamo la maggior parte il nostro tempo sulla strada, arriveremo sudore sufficiente a farci un aspetto orribile. In questo modo, dobbiamo gestire la nostra faccia così quando arriviamo nel nostro ufficio, il nostro aspetto sarà migliore. Immaginate se un uomo è arrivato nel suo ufficio con i capelli lunghi e un viso orribile. Sarà spiacevole per le altre persone a guardarlo. E ‘semplicemente perché i capelli lunghi lo rende un aspetto orribile.

In terzo luogo, taglio di capelli più corto è facile da gestire. Quando si decide di avere un taglio di capelli corto, non c’è bisogno di passare ore a pulire e lavare i capelli. Non hanno nemmeno bisogno di portare utensili speciali per gestire i vostri capelli in movimento. Tutto ciò che serve è la tua mano per ottenere le cose a posto. Voglio dire basta avvolgere il palmo della mano ed i vostri capelli sembra perfetto.

In quarto luogo, più breve taglio di capelli vi darà uno stile professionale. Se si desidera ottenere un’immagine professionale del vostro sé, si dovrebbe davvero prendere in considerazione taglio di capelli corto. Il breve vi farà guardare maturo e professionale. Entrambe le immagini di sé si riflette bene l’utente con taglio di capelli corto.

Hai scelto un taglio di capelli corto perchè noti una perdita di capelli? leggi questi 2 trattamenti anticaduta per capelli

carrelli da lavoro: quali tipi esistono?

gestione No Comments

A cosa servono i carrelli da lavoro?

Quotidianamente ci imbattiamo nel mondo lavorartivo nello spostamento di un determinato materiale in cui per diverse ragioni siamo sprovvisti di una adeguata “attrezzatura” e ragion per cui ci tocca sacrificare la nostra schiena (conseguenza un logorio fisico e stanchezza mentale per spossatezza) oppure ci dobbiamo ingegnare soluzione assurde per assolvere al nostro compito o addirittura inventarci mezzi di fortuna sempre per cercare una soluzione al nostro dilemma. In Italia vi è una azienda leader nel settore la Mi.To.SM Group che ha a disposizione una infinità di carrelli da lavoro che possono sopperire alle più svariate esigenze lavorative e in grado di trasportare qualsiasi carico e materiale da lavoro. Nell’ elenco vi sono carrelli da lavoro per uffici e quindi adatti al trasporto di documenti, carrelli a due ruote ideali per spostare cartoni all’interno di esercizi commerciali, ancora vi sono carrelli con vassoio ideali anche per una officina meccanica, roll container per chi ha una azienda o hotel e quindi idonei per effetti letterecci, esempi ve ne sono una infinità e l’azienda Mi.To. SM Group soddisfa in pieno a tutte le tipologie e richieste avendo inoltre tutti i carrelli da trasporto interno che rispondono alle normative severe sull’antinfortunistica lavorativa.

Quanti tipi di carrelli da lavoro esistono?

Per ogni esigenza, richiesta, tipologia, utilità l’elenco dell’azienda Mi.To. SM Group risponde a qualsiasi vostro dubbio per trovare la soluzione migliore alla rendita della vostra attività.
vediamo alcuni carrelli presenti nello store visitabile anche online www.mito-smgroup.com.

Carrelli con vassoio: adatti per appoggiare qualsiasi tipo di attrezzo e dalle diverse misure, ci permette grazie alle quattro ruote (con possibilità di bloccarle) di poter sul nostro luogo di lavoro muoverci in totale libertà e con i nostri attrezzi al seguito.

– Carrelli da magazzino: grazie alla loro struttura in acciaio ci permette di caricare pacchi e merce pesantissima e trasportarla agevolmente, indicati per i grandi negozi e capannoni con merce che può superare anche i 150 kg.

Carrelli da ufficio: disponibili con più ripiani e pareti divisorie sono adatti allo spostamento di cancelleria e volumi di documenti di misure e peso svariato. Attraverso le quattro ruote vi potrete muovere in totale libertà e sicurezza da un ufficio all’altro.

Carrelli di montaggio: sono adatti sopratutto per chi lavoro in officina e si il bisogno di suddividere i propria attrezzi in cassetti scorrevoli o ripiani con chiusura ad anta (le ante sono dotate di chiavi per dare la possibilità di chiudere sottochiave gli attrezzi o pezzi di lavoro più costosi).

Carrelli di servizio: possono essere utilizzati nelle più svariate mansioni, questa tipologia di carrello la si può trovare a due o tre ripiani e nelle versioni con doppia maniglia o senza con struttura interamente in acciaio per una lunghissima durata nel tempo e robustezza.

Carrelli di servizio in acciaio INOX: carrelli dall’elevato prestazioni in termini di affidabilità grazie all’intera struttura in acciaio inox e colorazione in la cromatura per un design che passa inosservato e quindi utili per studi o ambienti con arredamenti raffinati.

Carrellini da trasporto: carrelli che si possono presentare in tre modelli con la base in alluminio, con la base in legno oppure con la base in legno con tappetino in gomma antiscivolo per garantire ina maggiore grip del materiale da spostare.

Carrelli 2 ruote: questi carrelli sono un vero tuttofare, adatti per ogni occasione e facili da spostare e raggiungere qualsiasi angolo grazie alle ruote e alla posizione dritta che permette di operare in totale comodità.

Carrelli a carico lungo: addatti per chi lavoro con materiali di dimensioni più grandi e specifici, indicati a magazzini che hanno la necessità di sistemare e ordinare la merce in sede.

Carrelli a scaffale: si parte dai modelli a tre ripiani fino ad arrivare ai modelli con cinque ripiani, tutti dati di una struttura in acciaio e ripiani in legno con quattro ruote multi direzionali.

Carrelli cabinati: carrelli che hanno la principale peculiarità di poter contenere completamente al chiuso il materiale da trasportare, presenti in catalogo nella versione retato metallicamente o chiuso totalmente.

Carrelli cash & carry: adatti per i grandi negozi o magazzini con il ripiano ampio che permette un carico maggiore.

Carrelli con impugnatura centrale: carrelli con cassone porta attrezzi/materiali in plastica resistente e attraverso la particolare impugnatura permette una manovrabilità senza precedenti.

Roll container: indicati per aziende e strutture di accoglienza umana (alberghi, ospedali, ecc…) che trattano materiale lettereccio.

Carrelli e supporti porta pannelli: grazie ai tre anelli presenti sul pianale di appoggio questi carrelli hanno la possibilità di portare materiale di diverse dimensioni separati l’uno dall’altro.

Carrelli grande portata: struttura e ruote progettati per carichi importanti per dimensioni e peso.

Carrelli industriali manuali: dotati di maniglia per guida e trasporto e di cassone porta oggetti, attrezzi o materiali con sponde alte.

Carrelli porta-pallet: carrelli studiati e progettati specificamente per chi tratta pallet in ambiente lavorativo.

Carrelli portamateriale: carrellini con cassettini per contenere oggetti e attrezzi e quindi ideali per chi nel lavoro ha bisogno di avere sempre a portata di mano.

Carrelli preparazione ordini: di diverse altezze e numero di ripiani tutti hanno una scaletta agganciata alla struttura che permette lavori di altissimo livello e precisione.

Capelli decolorati

gestione No Comments

Sbiancamento i capelli da soli può essere un vero divertimento.

Tuttavia, avere un capello perfettamente biondi può essere difficile, soprattutto se avete intenzione di farlo da soli. Ciò vale anche se si è già colorato i capelli molte volte in passato, dal momento che questo farà sì che i vostri capelli per avere colore incoerente. Per poter creare un coerente sbianca tutto, è importante che i capelli, dalla radice alle punte, ha un colore uniforme. Qui ci sono alcuni capelli utile sbiancamento consigli per aiutarvi a diventare una bionda super.

 

Per capelli colorati precedenza

È necessario fare in modo che il colore o il tono dei vostri capelli è pronto prima di candeggina. Se si vuole candeggina i capelli con i colori artificiali ancora su, non si avrà un buon risultato. Al contrario, si creerà una incoerenza casuale sbiancamento o scolorimento irregolare. In alcuni casi, è importante cercare un aiuto professionale se si vuole preparare per il processo di sbiancamento. Ci sono anche alcuni particolari prodotti sul mercato che aiuti a rimuovere i pigmenti dei capelli artificiali.

Per i capelli naturalmente con colori

Bleaching il colore naturale dei vostri capelli è una decisione molto audace, quindi è necessario essere molto sicuri prima prima volta che lo fanno. E ‘molto difficile tornare al colore naturale dei vostri capelli quando già lo sbiancato. Ma se si è pronti per avere una splendida bionda per i capelli, basta assicurarsi che i capelli siano puliti. Si consiglia di lavare i capelli prima di asciugare prima di candeggina.
schiaritura dei capelli

1. Leggere attentamente le istruzioni per la preparazione della miscela di sbiancamento. Assicurarsi di mescolare tutti gli ingredienti in modo uniforme, in modo che possa lavorare in tutta la sua efficacia.

2. Avviare l’applicazione della soluzione sbiancante dal retro dei vostri capelli andare fino alla cima. Utilizzare il pennello per distribuire uniformemente la candeggina. Do l’applicazione rapidamente per impedire la soluzione di ispessimento causa di aria.

3. Una volta che i vostri capelli è completamente coperta, mettere il tappo in plastica fornito immediatamente. Lasciando il
capelli trattati esposta all’aria si asciuga la candeggina off.

4. Tempismo perfetto è tutto quando si tratta di sbiancamento. Lasciare la candeggina fino al tempo massimo consentito solo. Lasciare sui capelli inferiore al tempo diretto porterebbe a sbiancamento incoerente.

5. Sciacquare la candeggina fuori come prescritto utilizzando uno shampoo leggero formulato in modo che nessuna reazione chimica indesiderata si sarebbe verificato per i capelli che potrebbero influire sul risultato sbiancante. Per un migliore risultato, si consiglia di applicare crema idratante o un condizionatore per riportare l’umidità dei vostri capelli.

La corretta manutenzione dovrebbe essere presa ogni volta che i capelli candeggina. La maggior parte del tempo, dovrebbe essere fatto solo da un professionista qualificato di capelli per un risultato ottimale. Ma dal fai-da-te kit da colorare sono disponibili sul mercato, è diventato la cosa pratica da fare, perché lo si può fare nel comfort della propria casa, e non è più necessario pagare il canone salone costosi.

Arredare una cameretta

gestione No Comments

Quando si deve scegliere l arredamento per la cameretta dei bambini è molto importante optare per una scelta che risulti bella e soprattutto molto funzionale.
In effetti anche se è assolutamente vero che l occhio vuole la sua parte è altrettanto vero che quando una cameretta non è pratica ci sarà certamente in essa maggiore disordine che occulterà anche la bellezza dei mobili e dei tessuti scelti.

Per questo motivo è molto importante scegliere degli armadi capienti e funzionali da aprire e chiudere affinché risultino pratici anche per i bambini stessi.

Molto importante è anche scegliere bene i letti per la cameretta. Principalmente dovranno essere comodi. Molti optano per i letti rialzabili sotto i quali poter ritirare molti oggetti che altrimenti occuperebbero molto posto negli armadi come ad esempio piumini, copriletto, coperte e lenzuola.

Visto che la cameretta sarà il regno del gioco per il bambino è importante che sia allegra. Proprio per questo motivo molti genitori optano per un arredamento colorato e vivace. Bisogna fare attenzione però che l arredamento in questione no stanchi a lungo termine.

Anche la luminosità è indispensabile in una cameretta perché probabilmente sarà i luogo in cui i bambini faranno i loro compiti per scuola. Per questo motivo è importante che i genitori sappiano scegliere tende dai tessuti non troppo pesanti che possano impedire ai raggi del sole di filtrare e dai colori non troppo scuri.

Arredare casa

gestione No Comments

Ognuno dei vani di un appartamento richiede una cura particolare e diversa da quella richiesta per gli altri. L’arredamento giusto non é solo questione di gusti personali ma é strettamente legato all’uso che si fa dei vari locali, quindi deve rispondere anche ad esigenze pratiche.

Il soggiorno, ad esempio, richede particolare cura, infatti é il luogo dove si accolgono gli amici, dove si svolgono le principali attività della giornata. E comune che il soggiorno diventi un salotto-cucina, questo per ottimizzare lo spazio che a volte scarseggia. A volte il soggiorno é anche una zona lavoro e studio. Nelle abitazioni moderne é anche zona pranzo. A volte si separa l area pranzo dal resto mediante dei divisori come dei mobili, librerie, etc…

In cucina, La progettazione e la disposizione dei mobili é particolarmente importante perché tutti gli spazi devono essere in stretta relazione metrica con il corpo umano. Le misure più importanti da tenere presenti sono le seguenti:
-lo spazio tra due linee attrezzate contrapposte (parallele) non può essere inferiore a m 0,60, se vi lavora una sola persona; se le persone sono due tale misura va aumentata almeno a m 1,20;

-i piani di lavoro devono stare a un altezza minima di m 0,85 e massima di m 0,95; quest ultima è valida soprattutto per i lavelli, il cui fondo si verrà a trovare a circa m 0,80;

-i pensili devono essere appesi in modo che siano alti da terra non meno di m 1,35 e non più di m 1 ,50 per consentire una buona accessibilità agli oggetti che vi sono riposti.

Tecnica viral marketing

gestione No Comments

Un articolo scritto sul mio sito, riguardante la viralità sul web, ha destato clamore nella comunità dei guru del web. Certo che non ha dato lo stesso clamore della Crisi tra Russia ed Ucraina,  o degli scontri ( dai quali mi dissocio) con sparatoria a Roma nella finale di coppa Italia tra fiorentina e Napoli ; ma sicuramente clamore tale da spingere il sottoscritto a scrivere un articolo con un case study su una tecnica di viral marketing che ha sfruttato i competitors del cliente.

Tecnica viral marketing che sfrutta la prima linea dei social network

La prima cosa che ho fatto , è stata semplicemente quella di creare un offerta tale, da attirare persone in target geografico , sulla pagina Facebook del cliente. Questo l’ ho potuto fare ovviamente, attivando ed otimizzando una campagna di facebook ads . In modo rapido, in un paio di mesi, sono riuscito a portare nella fan page almeno 300 mi piace di persone che volevano quel prodotto, e risiedevano in quella provincia.

Viral marketing con target geografico e competitors infiltrati

Ovviamente, come sempre accade, cercando di targettizzare il tutto geograficamente, oltre ad ottenere un numero di utenti finali interessati al prodotto, ho ottenuto mi piace sulla Fan page anche da una ventina di competitors del cliente in quel settore merceologico.

Il più buono di voi, si sarebbe arrabiato…… io no! anzi, mi fa immensamente piacere, perchè divengono anch’ essi parte della prima linea dei contatti del cliente, ed aggiungono visibilità potenziale ai post del cliente stesso……. come ?? CONDIVIDENDO CIO’ CHE SCRIVIAMO !

Quale vantaggio ci hanno dato i competitors ?

per misurare il grado di viralità raggiunta dai post condivisi, dopo l’ aggiunta dei like di competitors della stessa località, dobbiamo dare uno sguardo ai numeri di ciò che un post in precedenza riusciva a dare.

In pratica, la media delle condivisioni dei post del cliente, era pari a ZERO in precedenza. Dopo essere stati raggiunti dagli infiltrati di settore, abbiamo notato un aumento del 500% delle condivisioni singole ed una mole di persone che visualizzano spontaneamente i nostri post aumentata almeno di 5 volte !

ecco un immagine di un post virale come prova :

viral marketing gratis

 

Nella foto si può vedere come, siano stati proprio i competitors a condividere il nostro post !

 leggiamo bene i dati della viralità raggiunta

Mediamente, i post condivisi in precedenza avevano una visibilità spontanea pari a 50/55 utenti. Il post in questione, ha avuto una visibilità spontanea ( gratis) di 324 utenti.

Questo dato, è frutto delle condivisioni fatte dagli altri competitors del post scritto da noi, nelle loro cerchie sociali, con conseguenti mi piace ottenuti in modo spontaneo e targettizzato.

Infatti, abbiamo analizzato ad uno ad uno i competitors che hanno reso virale il post, ed abbiamo scoperto che sono tutti :

  • commercianti dello stesso prodotto del nostro cliente
  • Hanno la loro attività nella provincia del nostro cliente
  • Hanno moltissimi mi piace anche loro in target geografico

Questa semplice mossa, che ha fatto leva su determinate regole :

  • Utilità del messaggio
  • Originalità del messaggio

oltre che alla pigrizia degli stessi competitors di scrivere altrettanti post utili . Queste caratterisitche, hanno reso virale nelle cerchie dei competitors il messaggio giusto del nostro cliente, con conseguente aumento dei mi piace sulla sua fan page e richieste di info sui prodotti da persone residenti nella stessa zona.

Conclusioni

Sono portato a mostrare dei risultati sempre, in ogni mia attività, e per quanto sia anti conformista nelle mie tecniche , nessuno può dire che questa strategia di viral marketing non funziona, anzi. Visto che altri guru del settore, vi mostrano sempre contenuti resi virali a pagamento ( ottimizzando le campagne di facebook ads mirate ad avere condivisioni o mi piace); sono davvero stracontento di essere in grado di dare ai miei clienti risultati certi, sfruttando realmente quello che è per me il concetto base del viral marketing… la gratuicità.

Ogni post condiviso da ora in futuro, non potrà fare altro che migliorare ed aumentare la cerchia dell’ utente cliente, visto che i competitors, condividendo ciò che è il nostro prodotto, non faranno altro che darci visibilità gratuita ed in target.

Web marketing in europa va forte ma in Italia?

gestione No Comments

Come ogni giorno da qualche anno, controllavo anche stamattina le serp di Google, per vedere se vi fossero variazioni. Mi sono inbattuto, cercando la key “web marketing” in una serp davvero rivoluzionata rispetto a qualche settimana fa. Ho trovato tra gli altri cambiamenti un articolo in terza posizione del Sole 24 ore, che parla appunto del web marketing in Italia e di come gli Italiani ci credano .

Poi ho letto l’ articolo informativo, e mi sono accorto che parla dell’ ottimo Forum GT e dei corsi di formazione che stanno dando da tempo. Dunque un articolo utile a chi voglia affidarsi a fonti certe ed esperte per imparare l’ arte del web marketing e praticarlo in Italia.

Per quanto riguarda i dati che vengono esposti, sono riferiti all’anno 2012 e presi dal rapporto AdEx Benchmark di IAB Europe dove si evince che il mercato del web marketing in tutta Europa segna un bel +11,5% rispetto all’ anno 2011. Chi traina il mercato del web marketing sono paesi come l’ Inghilterra e la Germania che da sole nel 2012, hanno partecipato alla crescita per oltre il 40% sul totale conteggiato tra tutti i paesi europei. Non a caso sono i paesi che più sono in salute a livello economico e che hanno tratto benefici da questo ultimo quinquennio di crisi profonda per molti stati tra cui l’ Italia.

Ed è proprio l’ Italia, che deve fare un esame di coscienza e leggere questi dati per trarne spunto e mettere finalmente un segno + costante davanti al PIL . L’ Italia nello stesso anno dove Inglesi e tedeschi hanno giovato abbracciando il web marketing a 360 gradi, ha prodotto in questo campo solo 1,4 miliardi di euro, ovvero solo il 6 % della torta web marketing totale ( 24,3 miliardi di euro).

Non solo, l’ anno precedente in Italia non si arrivava neanche a queste cifre, e dunque i dati del 2012 hanno avuto un esito positivo del +11 % rispetto all’ anno precedente.

Perchè l’ Italia del web marketing cresce piano ?

In primis voglio dire che non guardo questi dati soddisfatto, perchè l’ aumento dell’ 11 % avuto in Italia, in realtà è un rallentamento se si guardano gli stessi dati dell’ anno precedente, periodo nel uale l’ Italia ha fatto registrare un + 15%.

 

L’ ascesa del web marketing in Italia stenta a decollare a mio avviso , soprattutto perchè esistono troppi pregiudizi, troppi imprenditori legati ai metodi tradizionali di promozione, troppe barriere che non fanno fare il salto di qualità ad un settore che potrebbe trainare l’ economia nazionale.

Ed ancora troppa poca informazione, troppo poco studio da parte della totalità dei professionisti che vi operano, che non riescono per la maggiore a dare risultati positivi. Infatti, si nota a prima vista sul web, la differenza che c’è tra un marketer di successo e tutti gli altri.

Sono fortemente convinto che il web marketing possa essere la strada ( o meglio ) una delle strade da percorrere per uscire dalla crisi economica per moltissime aziende. L’ Italia intesa come governo, dovrebbe agevolare questo tipo di promozione e le aziende che ci lavorano.

L’ Italia dovrebbe realmente mettere insieme una serie di manovre atte a dar maggiori possibilità a chiunque lavori nel web marketing, di accrescere la propria cultura, di aggiornarsi senza che questo pesi sul proprio bilancio economico e tante altre cose.

Pensateci anche voi, come sarebbe la nostra vita qui in Italia se fosse stato il nostro paese da solo, a detenere il 40% della torta del web marketing in Europa ?

Concludo dicendo che è ottimo gioire per un +11 %, che magari fara’ registrare anche per l’ anno 2013 un + 15% ( invertendo una tendenza al ribasso ), ma bisogna attuare politiche statali verso le aziende, che permettano al web marketing di segnare un +100% e ridurre il gap che si ha con paesi come la germania e l’ Inghilterra.

Per entrare a far parte del mondo del web marketing , ovunque tu risieda, esiste una ottima opportunità che ti consente di creare infiniti business online, o di massimizzare i tuoi sforzi economici fino ad ora fatti, per poter cosi’ risparmiare sull’ acquisto di tutti i servizi che servono per iniziare a lavorare online . Nell’ articolo che ti ho linkato alla voce lavorare online c’è la spiegazione di questo innovativo servizio che non ha eguali in Italia.

SOCIAL MEDIA MARKETING

gestione No Comments

COS’È

Il social media marketing è quel ramo del web marketing che si occupa di dare visibilità sui social media. Lo scopo del social media marketing è di mettere in contatto e far interagire clienti e aziende senza alcun filtro, il cliente è cosi in contatto diretto con l’azienda e utilizzando il social media marketing l’azienda costruisce una rete di contatti e relazioni con i propri clienti. Il social media marketing consente inoltre di far sentire partecipe il cliente che interagendo con l’azienda andrà a compiere azioni come condivisione, feedback e recensioni e acquisti.

SOCIAL MEDIA MARKETING: COME ATTUARLO

Il primo passo per mettere in atto le strategie del social media marketing è quello di selezionare i social adatti alle nostre esigenze. Il secondo passo è quello di stabilire un budget con cui si pagheranno le campagne social e eventuali agenzie o professionisti. Uno degli strumenti principali per il social media marketing è sicuramente Facebook, qui in italia è il social più utilizzato, ma aprire una pagina social e poi pubblicare ogni tanto, soprattutto le cose che si pubblicano sulle pagine social non arrivano a tutti i clienti che seguono la pagina. Quindi per acquisire clienti o aumentare la visibilità tra quelli già acquisiti devi sponsorizzare il tuo post e quindi tramite questo strumento di facebook avere la visibilità che cerchi su un determinato target.

SOCIAL MEDIA MARKETING: COSA E QUANDO PUBBLICARE

Dei post che attirano l’attenzione è la testimonianza dei tuoi clienti o idee e soluzioni per risolvere i problemi dei clienti e un altro strumento utile che mette a dispozione Facebook (ma non solo) è quello delle dirette. Per il social media marketing non esistono degli orari migliori o peggiori per la pubblicazione ma ci sono alcuni piccoli consigli che è bene seguire. Intanto pubblicare quando le persone generalmente sono in pausa, intorno alle 13 e fino alle 16. Il mercoledi nella fascia oraria 14- 15 sembra essere tra le migliori per generare contatti mentre il week end e dopo le 20 è sconsigliabile. Grazie agli strumenti di Facebook verificate quando nel vostro caso è indicato.

CAMPER: perchè sceglierlo

gestione No Comments

Moltissime sono le ragioni che ci spingono a scegliere il camper come mezzo per le nostre vacanze o per i nostri viaggi; nella scelta del camper come mezzo di viaggio e vacanza, gioca sicuramente un ruolo fondamentale la voglia di avventura , di scoprire ogni giorno un posto nuovo , soprattutto se si è un gruppo di amici oppure una coppia senza figli, ma anche viaggiare in camper con la famiglia al seguito consente di vivere una tranquilla vacanza godendo la vita all’aria aperta magari in un campeggio attrezzato con tutte le comodità .

CAMPER: il noleggio , pro e contro.

Il camper nelll’immaginario collettivo rappresenta l’idea del viaggio senza meta, seguendo solo la strada, quindi comunica un grandissimo senso di libertà, questo nell’immaginario collettivo appunto ma nella realtà? Nella realtà se abbiamo deciso di voler assolutamente vivere le nostre vacanze o i nostri viaggi in camper sorge il dubbio se è meglio il noleggio o l’acquisto. Iniziamo dicendo che comunque in tutti e due i casi innegabilmente occorre affrontare delle spese, a vantaggio del noleggio diciamo che le spese sono relativamente minime ed inoltre si evitano tutte le successive spese di rimessaggio e manutenzione sia ordinaria che straordinaria, per contro però un camper noleggiato non sempre è lo stesso per ogni nostro viaggio, ed inoltre essendo l’interno allestito in maniera standard l’accoglienza è fredda e spersonalizzata.

CAMPER: l’ACQUISTO, PRO E CONTRO

Se invece del noleggio decidiamo di acquistare un camper dobbiamo calcolare una cifra sicuramente superiore anche se è possibile acquistare il camper , sia nuovo che usato, con rate comunque abbordabili. Mettiamo in calcolo anche le spese di rimessaggio durante i periodi di inattività ed eventuali spese di manutenzione ordinaria e a volte purtroppo anche straordinaria, la cifra quindi è sicuramente superiore rispetto al noleggio, consideriamo però che stiamo acquistando un bene che ci durerà per tantissimi anni , e che oltre al notevole vantaggio di essere sempre guidato da una stessa persona che dopo un poco conoscerà pregi e difetti del motore e del mezzo stesso diventerà pian piano proprio come una seconda casa, accogliente e sicura.

Secondo Camperis sono ben 67 i controlli che bisogna fare quando ci si accinge ad acquistare un camper usato, e molti di più quando si parte per un viaggio in camper. Proprio per questo, la società Camperis ha creato una guida che si chiama usato facile, utilissima per evitare di incorrere in problemi e viaggiare in camper in tutta tranquillità.

Zawadi: lo shopping online per comprare migliaia di prodotti

gestione No Comments

ZAWADI.IT: MODA E ACCESSORI

Ovviamente zawadi.it non poteva dimenticarsi dei fashion addicted. Nella sezione moda e accessori potete trovare una selezione di abbigliamento, troverete magliette, vestiti, giacche, cappotti, gonne, calzature di ogni genere ma anche accessori come occhiali, bigiotteria, orologi e borse. Inoltre potrete trovare ciondoli e portachiavi, bracciali, cappelli e cinture. Tra i tanti prodotti proposti in questa sezione potrete anche trovare pigiami, abbigliamento intimo per offrirvi anche in casa un stile tutto vostro. Non importa quale sia il vostro stile su zawadi.it troverete quello che fa per voi.

ZAWADI.IT: GIOCATTOLI E COSTUMI

In questa sezione si possono trovare tantissimi costumi per adulti e per bambini, tutti divisi per tema. Potrete trovare costumi per grandi e per piccini da principi e principesse, da supereroi, fino ad arrivare a quelli simpatici per natale o a tema cibi e bevande. Inoltre troverete una selezione di accessori per le feste in maschera. Una grande selezione dedicata ai più piccoli con accessori come ombrelli e cappellini, accessori per il loro bagnetto e accessori per la sicurezza e la loro salute. Inoltre tanti giochi per i più piccini e decorazioni per le camerette. Inoltre in questa sezione del sito troverete una grande selezione di zaini scuola e accessori come astucci e portamerenda, gomme e tutto quello che serve per la scuola.

ZAWADI.IT: INFORMATICA E ELETTRONICA

Zawadi.it ha pensato anche a questo, in questa sezione si possono trovare cavi e adattori. Una vasta selezione di accessori per la telefonia dai cavi ai power bank. Potrete trovare televisori, accessori per il vivavoce e pellicole protettive per teblet e cellulari. Potrete trovare anche scanner, webcam altoparlanti per pc tastiere e cuffie con microfono. Tra i vari articoli troverete Notebook caricabatteria per i pc, pacchetti software e anche le valigette per contenerli e vari accessori usb. Se siete appassionati di fotografia su zawadi.it troverete videocamere, fotocamere reflex e compatte e tutti gli accessori utili. A completare l’offerta di questa sezione centinaia di articoli audio come mp3, radio e auricolari e giochi e articoli per il gaming.

Zawadi shopping online
via c miccoli 11 (sede legale)
Valencia, ES (Deposito)
80012 Calvizzano
Italy
Chiamaci: +39 3335062595
Inviaci una e-mail: info@zawadi.it

Search engine marketing

gestione No Comments

Con il termine SEM (serch engine marketing) si indica un insieme di attività che vengono svolte per incrementare visibilità e rintracciabilità dei siti con i motori di ricerca. Questa attività di web marketing non solo si occupa di visibilità e rintracciabilità sui motori di ricerca ma anche fare una valutazione di ritorni delle azioni utilizzando degli strumenti appositi di web analisys. Il professionista che si occupa di SEM si occupa anche di gestire e pianificare anche campagne di Pay per click o di incrementare la link popularity mettendo in atto strategie di link building.

 

SEM: COME USARLO

Il SEM viene utilizzato soprattutto per campagne pubblicitarie che vengono sponsorizzate sui motori di ricerca, il keyword advertising viene utilizzato per generare traffico di qualità indirizzato al sito dell’inserzionista. Tra le attività di SEM c’è anche il contextual advertising, che l’inserimento di collegamenti, sempre a pagamento, all’interno di un articolo dai contenuti uguali alle parole chiave dell’inserzionista. Di solito questo genere di pubblicità, legata a parole chiave che vengono ricercate dagli utenti, viene pianificata acquistando keyword che sono rilevanti ai fini della ricerca del potenziale cliente e si paga un prezzo solo quando l’utente clicca sull’annuncio.

SEM: I VANTAGGI

Un corretto piano marketing che utilizza il SEM nei motori di ricerca fa ottenere ottimi risultati, questo perché il potenziale dei motori di ricerca è di gran lunga maggiore rispetto ai classici mezzi di advetising. Il buon posizionamento insieme a una capagna PPC fatta nel modo corretto consente all’azienda di ottenere un traffico e conversioni molto elevato ad un costo sicurmente inferiore rispetto a piattaforme pubblicitarie classiche. Per fa un esempio, un euro investito nel posizionamento e nel marketing con il SEM rende in media di più di un euro speso con forme di pubblictà classiche. Questo perché attraverso l’uso del SEM che utilizza motori di ricerca la visibilità sia elevata e indirizzata al target commerciale specifico. Il vantaggio principale del SEM è una crescita di anno in anno costante ed è una forma di marketing destinata ad avere un’incidenza sempre maggiore nei mercati.

Il mondo delle pellicce di Elpidio Loffredo

gestione No Comments

Elpidio Loffredo è un brand conosciuto in tutto il mondo dell’alta moda, grazie alla qualità delle sue pellicce e alla professionalità dei suoi artigiani, che producono pellicce pronte a soddisfare ogni esigenza.

Elpidio Loffredo è in continua evoluzione, offrendo un’ampia varietà di pellicce : corte per coloro che vogliono un capo più trendy, lunghe per chi vuole un capo più elegante,  leggera,o più pesante per i climi piu rigidi, capi di lusso con pellami pregiati ,e molti altri capi facile da indossare in tutte le occasioni ma lasciando percepire sempre il lusso.

Tipologie di pellicce

Elpidio Loffredo produce pellicce, giacche, gilet  e mantelle di Visone, Volpe, Parka, Zibellino, Cashmere Loro Piana, Cincillà, Lince e Swakara.

 

Pellicce di visone

Da sempre le Pellicce di visone sono un cult immancabile nei guardaroba delle donne di alta classe.I più pregiati, e anche i più cari, sono i Black-glama che provengono dalla zona dei Grandi Laghi (USA e Canada).La loro caratteristica è il pelo corto che rende il manto quasi rasato.Nella lavorazione del visone vengono usate le pelli intere sia per quella orizzontale che per quella verticale. Ed è proprio grazie alle sue innumerevoli qualità pregiate, che la pelliccia di visone oltre a creare cappotti e giacche interamente realizzate di questo magnifico manto, essa viene utilizzata per impreziosire capi d’abbigliamento realizzati con altri materiali tra cui il cashmere.

Pellicce di volpe

Le Pellicce di Volpe sono un capo di abbigliamento haute couture che è sempre stata tra le più desiderate e conosciute, insieme alla pelliccia di visone.La qualità del pellame utilizzato per creare le pellicce di Volpe ElpidioLoffredo è estremamente sublime. Il pellame utilizzato è proveniente dalle migliori aste di tutto il mondo e selezionato accuratamente dallo staff di Elsafur. Per la collezione di Volpe 2018-19 Elpidio Loffredo ha puntato molto sui cappotti full length, 130 cm praticamente a passo con la moda.

Il Parka

Il parka costituisce senza dubbio uno dei capi di abbigliamento più in voga negli ultimi tempi. Il Parka è una giacca imbottita ed impermeabile la cui imbottitura è fatta con l’utilizzo della pelliccia. Il parka con pelliccia rappresenta sicuramente una delle varianti più accattivanti di questo capo di abbigliamento. Si tratta infatti di un indumento che non solo riscalda dal freddo e dalle temperature gelide ma è in grado anche di attribuire al look uno stile dinamico, moderno e contemporaneo. Un vero must have per l’inverno.

Pellicce di zibellino

Lo Zibellino è considerato il top in fatto di preziosità. Il migliore è sicuramente quello russo (“sobol”). Per la lavorazione vengono usate le pelli intere come in tutte le collezzioni di ElpidioLoffredo. Il suo colore naturale è marrone scuro con le punte leggermente bianche. Vengono adottate, attualmente, anche delle tonalità più chiare (cipria, gold o topo ) ottenute con la decolorazione. Le pellicce di zibellino richiedono una lavorazione particolare e una grande esperienza da parte di chi ne effettua il taglio delle pelli.Lo zibellino si presta a soddisfare qualsiasi esigenza e rimane tra le pellicce più attuali del settore.

Se stai cercando qualcosa di caldo, morbido e avvolgente non puoi fare a meno di guardare la collezione di Cashmere ElpidioLoffredo, che nasce da un giusto compromesso tra cashmere e pelliccia, praticamente un innovazione per il settore della pellicceria mondiale.La collezione in cashmere è talmente versatile da accontentare ogni esigenza, essendo abbinabile a qualsiasi altro tipo di pellame.

Pellicce di cincillà

Da non trascurare il Cincillà che presenta un manto bianco e nero morbidissimo e di grande effetto. Unico neo: è molto delicata a causa del suo cuoio sottilissimo: sia nella lavorazione che nell’uso è necessario usare il massimo della cura per evitare fastidiose lacerazioni. Le pellicce di cincillà ElpidioLoffredo, sono realizzate solo con pellami danesi.
Sul mercato sono presenti moltissime qualità diverse, come quelli sudamericani e ungheresi.
Molte aziende utilizzano pellami sudamericani e ungheresi per abbattere i costi ad avere un prodotto economico. Le pelli di cincillà danesi, utilizzate nella collezione di pellicce di cincillà ElpidioLoffredo, sono di altissima qualità. Il colore è naturale, non candeggiato e quindi azzurrato, molto deciso con tonalità di bianco e nero ben marcato con sfumature grigiastre. Elpidio Loffredo è molto rinomato, in quanto alla Kopenhagen Fur acquista TOP LOT.

Pellicce di Swakara

Se cercate un capo d’alta-moda dal fascino senza tempo, le pellicce di Swakara sono ciò che occorre nella stagione autunno inverno. Capi di tendenza che anno dopo anno tornano alla ribalta senza perdere il fascino dato dall’eleganza che riescono a donare a chi li indossa. Le pellicce di Swakara vengono chiamate in molti modi, Agnello, persiano, astrakan e appunto swakara, per via dell’animale dal quale viene preso il pelo ma anche della zona geografica di provenienza. Con il pelo di swakara si possono creare capi d’abbigliamento d’ogni genere, come mantelle, gilet cappotti e giacche.

Pellicce di Lince

E infine la Lince, altra pelliccia di rara bellezza per la cui lavorazione si deve tener conto di elementi molto importanti, lo scarto delle parti più scure (fianchi e dorso) a favore della pancia, l’unica parte dell’animale che può fornire quel delizioso colore bianco con piccole punteggiature. Il pelo della lince è leggero ma allo stesso tempo caldo e accogliente. I cappotti di lince sono più adatti al clima rigido invernale mentre le giacche di lince e le mantelle di lince sono perfette per chi vuole restare molto calda ma avere un abbigliamento più trendy.

 

Qualità ed eleganza

Non c’è bisogno di parlare della sobria eleganza che caratterizza lo stile del brand. Già dal primo sguardo si ha una sensazione di perfetto equilibrio tra forme, colori, tessuti e materiale.

Alta qualità, tagli minimali, eleganza, stile, leggerezza queste sono le parole essenziali per descrivere le ricche collezzioni di ElpidioLoffredo.

Per quanto riguarda i colori va senz’altro detto che la moda attuale impone spesso delle colorazioni non presenti in natura che si ottengono durante il procedimento della conciatura. Elpidio produce pellicce di qualsiasi colore, a seconda del gusto, ma senza danneggiare la pelliccia, mantenendo inalterato sia la consistenza che la lucentezza.

Le collezzioni ElpidioLoffredo  si distinguono per la ricercatezza nello stile così minimale e raffinato, nell’utilizzo di altissimi materiali di qualità come il cachemire di Loro Piana e le pelli certificate – come volpi e visoni – provenienti dalle migliori aste del mondo. ElpidioLoffredo viene indossato dalle donne più chic d’Europa e d’Asia.

Qual’è il prezzo giusto per una pelliccia ?

ll discorso prezzo presenta varie sfumature. Anche se all’apparenza due pellicce possono sembrare simili questo è impossibile. A determinare il prezzo di una pelliccia concorrono vari elementi: la provenienza delle pelli che ne certificano la qualità, il colore, il brand, la confezione e le finiture.

Marchi sconosciuti e di dubbia provenienza potrebbero trarvi in inganno. Un prezzo troppo basso potrebbe nascondere delle insidie

Affidarsi al made in Italy e ad uno stilista noto ed apprezzato come Elpidio Loffredo, vi potrà fornire le giuste garanzie e la certezza di avere portato a casa la pelliccia dei vostri sogni.

 

Potete trovare i capi di Elpidio Loffredo nel loro negozio a Pompei (NA) in Via Lepanto, 25, numero di telefono +39.081.0206047

oppure online, sul sito internet e sui social.

https://www.elpidioloffredo.com/it/

 

Agenzie investigative e Infedeltà coniugale

gestione No Comments

Dal matrimonio deriva l’obbligo alla fedeltà, all’assistenza morale e materiale, alla collaborazione nell’interesse della famiglia e alla coabitazione.

Hai notato uscite ingiustificate, telefonate o sms ad orari inusuali? Se sospetti che il coniuge coltivi una relazione clandestina, non rimanere con il dubbio. un’agenzia investigativa accerta la reale situazione sentimentale documentando incontri e frequentazioni.

Un’istituto investigativo raccoglie inoltre elementi di prova da produrre in giudizio per documentare comportamenti del coniuge incompatibili con il rapporto matrimoniale i quali determinano la violazione dei doveri coniugali, quali ad esempio: relazioni o convivenze extraconiugali; frequentazioni ambigue; gioco d’azzardo; alcolismo; uso di sostanze stupefacenti; ecc.

Indagini per recupero credito

gestione No Comments

Un’agenzia investigativa effettua accertamenti, preventivi all’azione legale di recupero del credito, atti ad individuare e documentare forme di reddito del debitore provenienti da compartecipazioni, collaborazioni, attività svolte in prestanome, lavoro dipendente o lavoro sommerso.

Grazie al suo team di investigatori esperti, un’agenzia investigativa documenta il tenore di vita del debitore, individua proprietà immobiliari e proprietà di autoveicoli ed identifica inoltre terzi creditori.

Il precetto del pignoramento presso terzi è notificato sia al debitore che alla terza parte, la quale è convocata dal giudice per dichiarare “di quali cose o quali somme” il terzo e’ debitore o si trova in possesso. Il precetto intima inoltre alla terza parte di non disporre delle somme e dei beni dovuti senza ordine del giudice.

Agenzia investigativa: investigazioni aziendali e private costi e servizi

gestione No Comments

Investigazioni aziendali

Tra i servizi di investigazione aziendale che propone una classica agenzia investigativa troviamo:

  1. Assenteismo sul lavoro
  2. Concorrenza sleale
  3. Violazione del patto di non concorrenza
  4. Licenziamento per giusta causa
  5. Indagini per il recupero del credito
  6. Bonifiche ambientali e veicolari

Oltre a questi, l’agenzia investigativa Europol offre anche servizi di antispionaggio,  Ammanchi e Differenze Inventariali e business intelligence.

Investigazioni private

Tra i servizi di investigazione aziendale che propone una classica agenzia investigativa troviamo:

  1. Servizi Ai Privati
  2. Indagini pre-matrimoniali
  3. Infedeltà coniugale
  4. Determinazione assegno di mantenimento
  5. Affidamento minori
  6. Controllo minori
  7. Bonifiche ambientali e veicolari

Oltre a questi servizi invece, l’Istituto investigativo Europol offre anche il servizio di investigazioni private mirato ad aumentare la Sicurezza Personale e Familiare.

 

Giochi per sviluppare la motricità fine nei bambini

gestione No Comments

La motricità fine può essere definita come la capacità di completare complessi e coordinati movimenti della mano e delle dita con precisione e consapevolezza. Tale abilità inizia a svilupparsi nel bambino, nel momento in cui, crescendo, egli focalizza la propria attenzione su oggetti ed elementi esterni; in particolare lo sviluppo della motricità fine è conseguente allo sviluppo delle coordinazioni oculo-manuale, spazio-temporale e destra-sinistra.

Ogni bambino inizia a conoscere e sperimentare il mondo che lo circonda proprio attraverso le mani, sfruttando il senso del tatto. Ne consegue che la capacità di manipolazione diventa fondamentale per il corretto sviluppo psico-fisico del piccolo.

Oggi ti propongo 3 divertenti e semplici giochi da fare insieme a tuo figlio, con l’obiettivo di sviluppare le sue abilità di motricità fine.

Creazioni con la pasta che si modella

Un evergreen tra i giochi per i bambini: attraverso la manipolazione tuo figlio si divertirà nel creare personaggi e oggetti della propria fantasia, plasmando e trasformando pezzi di pasta modellabile (come ad esempio la famosa Didò). Ti consiglio di utilizzare paste modellabili dai diversi colori, in modo da stimolare la creatività e il divertimento del tuo bambino.

Questo gioco utile a sviluppare la motricità fine, al contrario del precedente, è adatto a bambini di qualsiasi età, anche più piccoli dei 5 anni.

Pitturare con le mani

Un altro divertente gioco da proporre ai bambini di qualsiasi età, con l’obiettivo di sviluppare le loro abilità di motricità fine, è rappresentato dalla pittura a mano. Procurati tanti diversi colori di pittura non tossica, adatta al disegno con le mani e molti grandi fogli di carta bianca resistente. Metti tutto l’occorrente su un grande tavolo e fai sedere tuo figlio.

Leggi dalla fonte un altro divertente gioco per sviluppare la motricità fine nei bambini, e conoscere lo svolgimento esatto dei 3 giochi per motricità fine.

I migliori brand che producono sex toys e lingerie sexy.

gestione No Comments

Il mondo dei sexy shop è sempre in continua evoluzione, decine di prodotti utili ad appagare il piacere erotico di coppie e singoli vengono letteralmente inventati e immessi sul mercato ogni anno. I brand lanciano nuove linee nella speranza di rosicchiare quote di mercato sempre più corpose rispetto alla concorrenza, che sembra essere molto agguerrita in questo settore. Ecco una piccola lista dei migliori brand di articoli erotici che trattano diversi tipi di prodotti, alcuni sono molto conosciuti perchè sono riusciti ad entrare nell’immaginario comune grazie a pubblicità azzeccate o sull’onda di eventi, film o cose del genere. Altri invece, brand che producono oggetti sexy più di nicchia sono meno famosi ma nonostante ciò riescono a detenere una leadership nel loro segmento di mercato.

Lelo

 

Il brand che sarebbe diventato LELO ha preso le mosse nel 2003, in una casa del centro di Stoccolma, quando 3 creativi si sono trovati insieme nel posto giusto, al momento giusto ma soprattutto con l’idea giusta. Un’idea destinata a ridefinire e superare i confini di un’intera industria, nata da una semplice domanda: E se gli oggetti che usiamo nella nostra intimità fossero belli quanto quelli che mostriamo con orgoglio? Adesso che è entrato nella seconda decade della sua storia, creando i più raffinati, lussuosi e iconici oggetti del desiderio al mondo, LELO ha definito uno standard che lo distingue da tutto e da tutti, basato su qualità, unicità e un’instancabile ricerca dell’innovazione.

5O SFUMATURE DI GRIGIO

Cinquanta sfumature di Grigio è un brand che produce sexy toys e prende il nome dall’omonimo film del regista Sam Taylor-Johnson. Chi compra sexy toys del brand cerca sicuramente di rivivere le esperienze dei protagonisti di Fifty Shades Of Grey immaginandosi avvolti dalle note della colonna sonora del film, Earned It.

NEXUS

E’ un brand specializzato nella produzione e commercializzazione di stimolatori per la prostata. Molto di nicchia il suo mercato e grazie al design accattivante dei suoi stimolatori prostatici, Nexus è uno di quei brand meno famosi ma di sicuro successo.

LINGERIE SEXY

Anais Lingerie, COTTELLI ed EROS VENEZIANI, sono tre dei brand produttori di lingerie sexy maschili e femminili che più riescono ad attrarre pubblico e vendere senza troppi problemi. La lingerie sexy stimola le fantasie erotiche sia di uomini che di donne, e Anais Lingerie, COTTELLI ed EROS VENEZIANI sembrano essere riusciti ad indovinare lo stile giusto per le loro creazioni adatte a diversi gusti erotici.

FUN FACTORY

FUN FACTORY è uno dei più grandi produttori europei di love toy in silicone e un’azienda innovatrice che unisce l’esperienza dell’ingegneria tedesca con il piacere di sperimentare per creare prodotti di alta qualità e dal design unico. Possiamo orgogliosamente dire che i nostri prodotti hanno vinto importanti premi. Tutti i sex toy FUN FACTORY sono realizzati con materiali 100% body-safe e ogni passaggio del processo produttivo, dalla progettazione all’imballaggio, si svolge nella nostra fabbrica a Brema, in Germania. Dal 1996 impieghiamo metodi eco-friendly e politiche di lavoro eque per produrre i nostri prodotti tanto amati in tutto il mondo.

BAD KITTY

Vivi le tue fantasie più sfrenate con Bad Kitty, una gamma di accessori bondage per principianti, compresi morsetti per capezzoli, maschere per gatti e restrizioni di schiavitù. Esplorare il gioco di ruolo, la deprivazione sensoriale e la schiavitù non è mai stato così facile.

TENGA

Tenga è un brand produttore di sexy toys fondato da Koichi Matsumoto nel 2005. L’oggetto di punta di Tenga sono gli Eggs Tenga, che sono praticamente delle uova al cui interno sono conservati dei masturbatori particolari. Nel seguente video la presentazione degli eggs di Tenga che stanno facendo letteralmente impazzire chiunque abbia voglia di procurarsi piacere con un masturbatore.

 

DUREX

Durex è un brand superfamoso specializzato nella produzione di profilattici e contraccettivi di ogni genere e di tutte le misure. Durex essendo un brand così specializzato, ha ampliato la sua linea di prodotti con gel stimolanti e ritardanti da utilizzare in abbinata ai propri preservativi o anche in assenza.

DesyUP
(Sede Legale non aperta al pubblico)
Piazza Gerolomini, 103
80138 Napoli NA
P.IVA 08894591216
Mail : info@desyup.it
Tel: (+39) 345 4980507

 

Camicie uomo come sceglierle e come indossarle

gestione No Comments

CAMICIE UOMO: STILI

Le camicie da uomo sono il capo che fa differenza nello stile, la camicia è quel dettaglio nell’abbigliamento di un uomo che determina l’eleganza. Le camicie da uomo esistono in una gamma di tessuti e fantasie e scegliere quella giusta necessita l’attenzione al dettaglio. L’eleganza infatti non sempre è determinata dallo stile classico ma si è eleganti se l’abbigliamento non stona con l’occasione e qualità e bellezza del capo si addicono al contesto.

CAMICIE DA UOMO: COME SCEGLIERLA

Abbiamo visto che la gamma di stili per le camicie da uomo è ampia e per sceglierla l’accorgimento principale è il contesto. Una camicia da uomo per il tempo libero non seguirà regole precise, potete scegliere tra le tantissime all’ultima moda, che siano scolorite o stropicciate, se seguono l’ultima moda non sbaglierete nel sceglierla. Per appuntamenti galanti o di lavoro, la scelta deve ricadere su qualcosa di più classico, senza eccedere nelle fantasie, spesso le camicie da uomo tinta unita o con piccoli disegni tono su tono si possono indossare con una giacca senza risultare eccessivamente eleganti come invece richiede una cerimonia. In questi casi infatti la regola è semplicità. Per le cerimonie invece non sbagliate se abbinate una classica camicia bianca con un completo e una cravatta altrettanto classici.

CAMICIE DA UOMO: COME INDOSSARLE

Per indossare correttamente le camicie da uomo ci sono alcune piccole regole di stile che devono essere seguite per risultare impeccabili. La prima il polsino della camicia deve fuoriuscire un paio di cm dalla manica della giacca. Il collo deve spuntare sempre di un paio di cm dal collo della giacca, precisamente dietro, sotto la nuca. In occasioni formali, come può essere una cerimonia, una riunione di lavoro non dovrete mai togliervi la giacca, nemmeno se mangia e men che meno in presenza di una signora. C’è un motivo a questa regola in passato le camicie da uomo erano indumenti intimi e dunque venivano indossate sempre sotto qualcosa, come giacca o panciotto.

Camicie Italia

Via della Pace, n°7 | 94010 Assoro (EN) Italia

Tel: 0935667322 (due linee) | Fax: 0935620847

JUSTFOG

gestione No Comments

 

L’AZIENDA

Justfog è un’azienda produttrice di sigarette elettroniche della Corea del Sud. Fondata nel 2009 sin da subito si è fatta conoscere grazie ai suoi prodotti di altissima qualità raggiungendo cosi una popolarità a livello mondiale. I prodotti Justfog vengono venduti in oltre 50 paesi, la sua affidabilità, la qualità e la sicurezza dei suoi prodotti la rendono una delle migliori aziende del settore del fumo fumo elettronico oltre al fatto che è una delle prime aziende ad essersene occupata. La Justfog inoltre si occupa di ricerca volta a migliorare e offrire ai clienti nuove tecnologie.

 

JUSTFOG: I PRODOTTI

Justfog si occupa non solo di sigarette elettroniche ma anche di atomizzatori, ricambi, batterie e accessori. E’ possibile acquistare i prodotti singoli o i kit. I kit Justfog sono tra i più venduti soprattutto tra i neofiti dello svapo, perchè offrono un ottimo rapporto qualità prezzo. Il Justfog P16A Starter kit è il successore del Q16 kit, questo nuovo kit offre ulteriori sistemi di sicurezza e anche un tocco di eleganza, particolarmente adatto a chi inizia e muove i primi passi nel mondo dello svapo. Justfog però non è solo kit, ma anche prodotti singoli, tra i prodotti maggiormente apprezzati troviamo gli atomizzattori, che  offrono un ottima fumosità e un ottimo aroma del vapore. Justfog è anche ricambi, infatti troviamo le resistenze adatte ai singoli atomizzatori e anche i vetri in pyrex se dovesse rompersi.

 

JUSTFOG: QUALITA’ E SICUREZZA

Justfog utilizza per la produzione dei suoi prodotti materie prime certificate, come l’acciaio garantito, cotone biologico Giapponese e il vetro pyrex. Le garanzie che Justfog offre ai suoi clienti sono molte tra cui troviamo un codice di sicurezza sopra le confezioni che se inserito sul sito della Justfog conferma l’autenticità del prodotto acquistato. Justfog è sinonimo di qualità e sicurezza nel mondo dello svapo e anche grazie a questo risulta essere tra le migliori aziende produttrici del settore svapo.

Lenzuola: tutte le info utili per sceglierle

gestione No Comments

 

A COSA SERVONO

La principale funzione delle lenzuola, che sono dei teli realizzati in dimensioni e tessuti differenti, è quella di rivestire il letto  e contribuire a  rendere  migliore il nostro riposo, un’ulteriore  funzione  svolta dalle lenzuola  è quella di impedire, per motivi igienici,  il  contatto diretto della pelle con il materasso .  Spesso le lenzuola sono abbinate alle federe che , per gli stessi motivi igienici,  servono a rivestire i cuscini  per evitare  il contatto diretto. Dobbiamo però osservare che , specie nei paesi del nord Europa , ma anche in alcuni paesi asiatici  il lenzuolo superiore non viene utilizzato

QUALI TESSUTI

Per realizzare le lenzuola vengono utilizzati  vari tipi di tessuti.   In antichità si usavano spesso  la canapa ed il lino, quest’ultimo tuttora , seppur raramente, utilizzato, il tessuto principe per realizzare le lenzuola è sicuramente il cotone,  che  si presta, tra l’altro, anche ai vari passaggi di tintura, per realizzare, come la moda odierna impone, lenzuola colorate e nelle piu’ disparate fantasie. Per realizzare invece le lenzuola per la culla o il lettino di un bimbo  è consigliato l’uso di un cotone molto leggero o del delicato  tessuto batista. La seta  ed il raso sono invece   tessuti    da utilizzare per lenzuola  fresche  o eleganti.

 

UN PO DI STORIA

Le lenzuola rappresentano un capo molto importante nella cultura  e nella tradizione  italiana. Ricordiamo che  nella nostra tradizione le lenzuola sono tra i capi di biancheria che  le spose portano in dote e spesso, fino agli anni 50 ,  erano  abbellite  da  preziosi ricami eseguiti dalle ragazze prevaravano  con larghissimo anticipo il proprio corredo da sposa. Anticamente dal  numero di lenzuola  che componevano la dote  si poteva capire   a quale ceto appartenesse la sposa, e  poichè la dote era  requisito fondamentale per  maritare le ragazze  al punto che senza dote non era possibile nessun  matrimonio se la famiglia non poteva permetterselo  intervenivano delle congregazioni, specialmente religiose, che fornivano la dote necessaria per poter maritare le ragazze bisognose.

Tutto sulle lenzuola

gestione No Comments

LENZUOLA: COSA SONO

Con il termine  di lenzuola si intende generalmente  un completo formato da due teli  , spesso realizzati  in  tessuto di cotone che servono a  preparare il letto;    il primo viene steso sul materasso ed il secondo sopra il primo , si passa poi ad aggiungere sopra il lenzuolo superiore    una coperta ed eventualmente un copriletto. Le lenzuola  come già abbiamo detto possono essere in tessuto di cotone  ma anche in raso o in seta,   in abbinamento alle lenzuola   ci sono le federe che servono a ricoprire i cuscini. Realizzate   inizialmente nel tradizionale   colore bianco, nel corso degli anni    si sono aggiunte  al  mercato  anche lenzuola colorate  e oltre alle tinte unite  si trovano in commercio lenzuola in  numerose fantasie.

LENZUOLA: QUALI OFFERTE SUL MERCATO

Per rendere piu’ confortevole il nostro riposo  possiamo trovare in commercio numerose  proposte  di  lenzuola  sia estive che invernali con una vasta scelta di tessuti;  è possibile, infatti,  acquistare lenzuola  in cotone,  in raso o   in seta,  e per i  mesi freddi   abbiamo una  nutrita scelta di lenzuola  confezionate  in flanella ed in pile  . Scegliere  la tipologia di tessuto è importantissimo in quanto  le lenzuola saranno  a  contatto con la nostra pelle  molte ore durante il riposo notturno pertanto   appare evidente  quale  sia l’ importanza di scegliere sempre tessuti naturali e colori garantiti atossici per la pelle.

 

LENZUOLA:  QUALI  DIMENSIONI

Per abbellire il nostro letto,  ma anche per  rendere migliore la qualità del nostro riposo  abbiamo a disposizione numerose scelte nell’ambito delle lenzuola. Possiamo acquistare lenzuola  di dimensioni adatte ad un   letto matrimoniale  o, in alternativa,  ad un  letto singolo,  ma troveremo  facilmente in commercio  anche  lenzuola dalle dimensioni adatte ad un letto dalle dimensioni di  una piazza e mezza;  possiamo acquistare le lenzuola separatamente oppure in parure  coordinate  e complete di federe. Addirittura attualmente   e  possibile  anche reperire   lenzuola copripiumino  adatte a rivestire e proteggere  questo caldissimo accessorio del riposo invernale.

Carillobiancheria.it Carillo Biancheria – Via Provinciale Passanti – Vico Poesia, 16 80047 San Giuseppe Vesuviano (NA) P.Iva: 04647311218 n. iscrizione Rea NA – 709817

WEB MARKETING: COS’È

gestione No Comments

 

Il web marketing altri non è che il marketing applicato al web, un insieme di azioni online che servono a analizzare il mercato a cui si fa richiamo. Nel web marketing queste azioni mirano a identificare le esigenze e soddisfarle con le soluzioni migliori del mercato di riferimento. Nel web marketing si parte da una stesura di progetto per poi passare alla creazione di un sito web e alla sua promozione. Il web marketer è la figura professionale che ha il compito di promuovere il sito internet utilizzando gli strumenti della rete. Le sue competenze devono essere di marketing applicato ai motori di ricerca SEM, avere competenze di advertising online dette anche SEA (Google Adwords, generare lead, direct mailing e affiliate marketing), avere competenze SEO ovvero conoscere tutte quelle azioni necessarie all’ottimizzazione del sito che consentono di posizionare lo stesso alle prime posizioni dei serch engine e deve avere competenze di social media marketing.

WEB MARKETING: IL PIANO DI WEB MARKETING

Il piano di web marketing ha come obiettivo quello di raggiungere il massimo di visibilità online per le persone interessate. Per arrivare al risultato nel web marketing è necessario arrivare nelle prime posizion di Search Engine Results Page (SERP), in sostanza essere ai primi posti quando un qualsiasi utente effettua una ricerca su Google o qualsiasi altro motere di ricerca con parole chiave con il fine ultimo di essere migliori alla concorrenza.

WEB MARKETING: COME SVILUPPARE E IMPLEMENTARE IL PIANO DI WEB MARKETING

Per sviluppare la strategia è necessario in primo luogo creare un piano marketing che analizzi punti di forza e non delle attività svolte online. Tutto questo va fatto sempre tenendo a mente cosa si vuole vendere e a chi è rivolto il prodotto, ogni strategia infatti è studiata per meglio adattatrsi al target di riferimento, per fare un esempio pratico se volessimo rivolgerci a un pubblico giovane punteremo sui social media, mentre se il nostro obiettivo sono persone più grandi terremo a mente che sicuramente l’utilizzo della email è meglio perchè è uno strumento con cui hanno confidenza. Individuato il target si passa alla promozione. Per farlo si possono utilizzare video, articoli e implementare il sito internet. Grazie agli strumenti si può tenere sotto controllo la campagna e valutare se cambiare alcuni punti per migliorarla e dunque avere successo con il web marketing.

Hotlead.it

TRE MODELLI DI CAMPER FURGONATO

gestione No Comments

 

WOLKSWAGEN WESTFALIA

Come abbiamo precedentemente spiegato è impossibile indicare case di  camper furgonati, poichè il furgonato è  un furgone normalmente prodotto ma allestito in modo da renderlo abitabile  ed adatto al soggiorno , piu’ o meno confortevole, durante un viaggio o un’escursione;  però alcuni furgonati hanno segnato un’epoca; ad esempio  il furgonato per eccellenza per me è il  pulmino wolkswagen westfalia con il tetto apribile a soffietto; in produzione dal 1950 e fino al 2003 , ovviamente con versioni rivedute e corrette, questo furgonato è diventato il  simbolo dell’epoca hippy e quasi un’icona nella società americana, poichè molti di questi camper furono, negli anni dal 50 al 60  comprati da militari americani.

 

GLOBCAR ROADSCOUT

Il Globcar Roadscout  può essere allestito su fuorgone Citroen Jumper o su Fiat Ducato, che  è uno dei mezzi piu’ adatti ad essere camperizzati. Attualmente possiamo dire che il Globcar Roadscout è tra i furgonati preferiti e piu’ venduti in Europa;   grazie alle sue dimensioni contenute ma comunque generose, è  lungo infatti ben 5,40 metri, consente un ricco allestimento che lascia spazio anche ad alcuni confort come il bagno con doccia e la stufa; è dotato inoltre di un  comodo tendalino che ne aumenta, verso l’esterno, lo spazio. Il motore , sull’allestimento  Ducato,  è robusto e porterà ovunque senza brutte sorprese,  dobbiamo però segnalare un piccolo neo, il prezzo di acquisto per il Globcar Roadscout è  abbastanza alto, si aggira intorno ai 34mila euro da listino, và comunque detto che sul mercato dell’usato è possibile  trovare varie soluzioni a costi piu’ contenuti.

 

CAMPER VINTAGE SU FIAT MOD. 238

Uno tra i primi  allestimenti  camper è senza dubbio quello del furgone 238 Fiat. Il furgone 238  fu  prodotto dalla Fiat dal 1967 sino al 1983  e subito venne anche reinterpretato nella versione camper;  infatti una di queste  il 238 Andal fu realizzata  proprio dalla FIAT stessa . Il furgone 238 caratterizzato da un vano carico molto capiente  ha consentito l’allestimento a camper, mantenendo la carrozzeria originale,  grazie anche all’ indovinato disegno del tetto. Il Camper su 238 fiat  rimane sempre un  furgonato vintage tra i piu’ amati anche se abbastanza raro da reperire sul mercato.

Furgonato.it

QUALI FIORI REGALARE

gestione No Comments

 

UN FIORE PER OGNI OCCASIONE

Sicuramente il fiori sono  tra  i  regali  piu’  scelti  per ogni ricorrenza. Una bella composizione floreale , un mazzo di fiori o una pianta   sicuramente risolvono  il problema  regalo con la certezza di non sbagliare mai , importante però è sapere quale fiore scegliere in base all’occasione perchè    i fiori  hanno un linguaggio segreto e a seconda del fiore scelto possono comunicare un messaggio, quindi   comprendiamo quanto sia importante non sbagliare la scelta del fiore. Di seguito daremo alcune linee generali sui fiori da regalare in base all’occasione.

 

FIORI PER NASCITE E COMPLEANNI

Tra le occasioni piu’ comuni per regalare i fiori senz’altro annoveriamo il compleanno e  di conseguenza anche una nuova nascita; i fiori piu’ adatti in queste ricorrenze sono senz’altro le rose (non rosse a meno che non siate il marito della festeggiata o il padre del neonato) anche le gerbere i lilium e le margherite sono fiori adatti a questa occasione,  ovviamente sceglieremo i fiori e soprattutto il colore in base all’età delal persona festeggiata; generalmente le tinte tenui  come il bianco e il rosa  sono adatte a bambini e giovanissimi, per i piu’ grandi opteremo per colori piu’ decisi quali il giallo e l’arancione.

 

FIORI PER  SAN VALENTINO, ANNIVERSARIO E LAUREA

In  occasione della ricorrenza di San Valentino  i fiori inviati dal marito, compagno o fidanzato alla propria  donna sono rigorosamente le rose rosse, nel linguaggio dei fiori infatti la rosa rossa indica amore e passione.  Per gli anniversari  di matrimonio vale quanto detto per  la ricorrenza di San Valentino  quindi certamente rose rosse se i fiori sono inviati dal marito, fidanzato o compagno, se invece a festeggiare sono amici e parenti la scelta ricade su lilium gerbere girasoli  e anche rose  , i colori  devono essere vivaci,  il rosso  è vietato per le rose mentre  va bene per gli altri fiori. Per la laurea  vanno bene le gerbere, il lilium,  gli anthurium e gli iris, il colore rosso è indicato in questa occasione  ma anche gli altri colori vanno bene.In ogni caso, per ogni ricorrenza se sorgesse un dubbio senz’altro il fioraio di fiducia saprà consigliare al meglio.

Fioriflor.com

DESIDERIO SESSUALE IN GRAVIDANZA

gestione No Comments

 

IL PRIMO TRIMESTRE

Il desiderio sessuale in gravidanza generalmente aumenta se si è incinta, non in tutte le donne però il desiderio sessuale è più marcato in gravidanza. Nel primo trimeste anche a causa dei diversi malesseri, nause e stanchezza possono levare del tutto il desiderio sessuale.  L’assenza di testosterone, ormone che stimola il desiderio, inoltre potrebbe far calare drasticamente il desiderio sessuale per contro invece l’aumento del progesterone fa aumentare l’irrorazione sangunia e dunque la zona genitale femminile è più lubrificata e sensibile e potrebbe far aumentare il desiderio nella futura mamma.

IL SECONDO TRIMESTRE

Il desiderio sessuale in gravidanza passato il primo trimeste torna a esserci, meno sbalzi ormonali e disturbi come nausea e stanchezza sono meno marcati o addiritturra scompaiono.  Nel secondo trimestre è importante che anche il compagno manifesti il suo interesse. Nel secondo trimestre se ci sono resistenze ad avere rapporti sono quasi sempre di natura psicologica o pregiudizi come poter fare male al feto, credenza assolutamente falsa poichè il nascituro è avvolto dal sacco amniotico all’interno dell’utero e dunque è più che al sicuro.

IL TERZO TRIMESTRE

Il desiderio sessuale in gravidanza nel terzo trimestre solitamente subisce un piccolo calo, non è la regola ma può avvenire. Questo perchè l pancione, l’affaticamento e una preoccupazione dovuta all’avvicinarsi al parto possono essere cause che pongono un freno al desiderio. In realtà si parla sempre di problemi di tipo psicologico, il sentirsi meno belle per via del pancione, trovare addirittura scomodo fare l’amore. Non è nulla di preoccupante, anzi è normale e soprattutto non è un problema insormontabile, anzi considerate che se per un qualche motivo i termini del parto sono passati tenete a mente che un aiutino a sbloccare la situazione arriva proprio dall’avere un rapporto sessuale completo, infatti lo sperma contiene prostaglandine stesso ormone che induce il parto ed è dunque un bene che in questa fase non si perda il desiderio ovviando ai problemi descritti sopra.

CAR WRAPPING: DOMANDE E RISPOSTE

gestione No Comments

 

Quando si parla di car wrapping i proprietari di auto spesso si interrogano su alcuni aspetti prima di scegliera questa tecnica per rimodernare l’auto o per renderla personalizzata. Comprendere come il car wrapping possa essere un beneficio sia per il proprietario che per la carrozzeria originale è fondamentale. La domanda iniziale da porsi è sicuramente cos’è il car wrapping, dunque capire che è una tecnica che consente di cambiare colore al veicolo con l’applicazione di  pellicole adesive speciali che consentono inoltre di proteggere la carrozzeria sottostante. Altra domanda che spesso i proprietari di auto si pongono è se utilizzando il car wrapping è necessario comunicare al PRA, in questo caso la risposta è negativa, non va fatta alcuna comunicazione al PRA, solo nel caso di auto molto vecchie il cui libretto riporta il colore dell’auto è necessaria la comunicazione.

CAR WRAPPING: DOMANDE E RISPOSTE SULLA SUA MANUTENZIONE

Un altro aspetto da capire sul car wrapping è rappresentato sicuramente da manutenzione e durata. Dunque con il car wrapping possiamo nascondere graffi sulla carrozzeria? Certamente si piccole abrasioni e piccoli graffi con questa tecnica vengono coperti senza alcun problema, per incisioni più profonde la finitura scelta determinerà la copertura. Quanto dura il car wrapping? Generalmente la garanzia di durata è dai 3 ai 5 anni, tenendo conto che pellicole speciali possono avere una durata inferiore. Come posso lavare l’auto con il car wrapping? La risposta è semplicissima, le auto wrappate si possono lavare come tutte le auto, con acqua e sapone neutro, sotto i rulli dell’autolavaggio. L’unica accortezza da attuare è tenere il getto d’acqua della lancia a distanza ravvicinata.

CAR WRAPPING: DOMANDE E RISPOSTE GENERALI

Uno degli aspetti che sicuramente interessa i proprietari di auto interessati al car wrapping è l’aspetto economico e spesso si domandano quale siano i costi per applicare questa tecnica sulla loro auto. Bisogna dire che l’aspetto  economico è sicuramente quello che non può avere una domanda precisa, i costi variano in base alla superficie da ricoprire, la pellicola applicata che può essere anche speciale che riproduce per esempio l’effetto carbonio o fatasie personalizzate e dunque influisce sul costo, ma sicuramente la tecnica risulta essere più conveniente rispetto alla verniciatura. In quanto tempo viene eseguito il lavoro di car wrapping? Generalmente un paio di giorni, molti meno che una riverniciatura completa e fatta a regola d’arte. Per concludere il car wrapping è sicuramente una tecnica interessante.

Solar2000.it

OROLOGI DI LUSSO USATI:  IL MERCATO  E LE MARCHE

gestione No Comments

 

Il mercato degli orologi di lusso  usati,  è  un mercato che , anche se  mantiene un basso profilo  rispetto ad altri,  è animato da una vivace domanda ed una sebben piu’  contenuta altrettanto vivace offerta. Di seguito offriamo una  carrellata su alcune marche di orologi di lusso usati .

OROLOGI DI LUSSO USATI:  PANERAI

La Panerai è una  marca esclusiva   e antica. Nel corso degli anni ha   prodotto principalmente strumentazioni di precisione,  la cui fornitura era destinata ad uso militare.  Panerai  brevetta nel 1916 il radiomir una polvere  a base di radio che rende luminosi i quadranti delle strumentazioni. Nel 1936  Panerai  produce, per gli Incursori della Marina MIlitare l’orologio Radiomir.Nel 1949  la polvere radiomir viene sostituita dal Luminor, una pasta luminosa , anche questa brevetto di Panerai, che presenta , nel 1993, la  prima delle sue  collezioni di orologi  alcune in serie limitata destinati al pubblico guadagnando subito un importante posto nell’orologeria di lusso.

OROLOGI DI LUSSO USATI: OMEGA

La storia di  Omega  comincia in Svizzera nel 1900   con un successo sempre crescente al punto che nel 1932 Omega diventa cronometrista ufficiale delle Olimpiadi .  Omega entra nella storia  quando la Nasa  sceglie il cronografo Omega Speedmaster per le sue missioni ufficiali anche per lo sbarco sulla luna. La già grande popolarità di Omega cresce ancora di piu’ quando a partire dagli anni novanta  nei film omonimi,  James Bon indossa  sempre un Omega Seamaster. La linea Seamaster, la Speedmaster e la linea Costellation sono le linee che hanno regalato il maggior successo alla già famosa  casa Omega.

OROLOGI DI LUSSO USATI: EBERHARD

La maison Eberhard da sempre   si distingue per la ricerca dell’innovazione , suo infatti è il primo  brevetto per un’innovativo sistema di rimessa del’ora per gli orologi da tasca,  sempre alla ricerca della novità nel 1905 brevetta un sistema innovativo per la lettura di minuti e ore. La strada di Eberhard è costellata di innovazioni e di grandi successi. Nel 2000 Eberhard ancora una volta anticipa i tempi e lancia sul mercato Chrono 4  l’unico cronografo con 4 contatori allineati in orizzontale. Per celebrare i 130 anni la maison Eberhard nel 2017 sceglie di  produrre in edizione limitata proprio il Crono 4, il modello piu’ rappresentativo dello stile e della continua ricerca di innovazione della Eberhard.

Cimafonte Orologi lusso usati

I migliori brand svapo

gestione No Comments

Vasta è la gamma di marche di svapo, ma solo alcuni sono realmente i migliori brand di sigarette elettroniche.

 

Quali sono:

– Aspire: marchio cinese nato nel 2013, si è sempre prestato a offrire dei prodotti di alta qualità, che possano fornire il meglio ai consumatori. Oggi rappresenta un esempio di eccellenza nei prodotti svapo.

– Joytech: fondata nel 2007 in Cina, il marchio rappresenta la professionalità e l’eccellenza, grazie alla sua storia lunga oltre 10 anni. Numerosi sono i suoi brevetti in sigarette elettroniche che hanno fatto la storia. La sua attenzione nelle tecnologie innovative ne fa un emblema di eccellenza senza pari.

– Flavourant: azienda italiana nata nel 2006, da sempre ha mostrato un nutrito interesse sul benessere fisico dei consumatori, effettuando test sui suoi prodotti (aromi e liquidi) cercando di ottenere sempre il massimo in ambito di salute e sicurezza. Collabora con l’Università degli Studi Milano-Bicocca per migliorare la qualità e la salubrità dei suoi liquidi per sigarette elettroniche.

– Justfog: marchio nato nel 2009 in Corea del Sud, in breve tempo ha catturato l’attenzione dei clienti grazie alla sua linea di svapo elegante e professionale. Oggi presente in oltre 50 paesi, continua tutt’oggi a innovare i suoi prodotti, offrendo esempi di eccellenza e praticità.

– Eleaf: azienda cinese nata nel 2011, suo aspetto focale è il controllo della temperatura dei suoi prodotti, curato nei minimi dettagli per offrire un’esperienza di svapo senza confronti. Presenta sigarette elettroniche di dimensioni ridotte (in confronto alla media) ma ugualmente potenti. Massime prestazioni grazie all’innovazione continua.

– Coilart: azienda cinese nei prodotti di svapo, dimostra il suo punto forte nei serbatoi delle sigarette elettroniche; molto capienti e realizzati con materiali di alta qualità che li rendono altamente resistenti. Nel contesto un ottimo marchio.

– Coilmaster: è una ditta che si differenzia dalle precedenti, poiché non offre sigarette elettroniche, aromi o liquidi, ma bensì dei kit di montaggio svapo, ideati per rigenerare le sigarette elettroniche. I kit sono i migliori in commercio, presentando tutti quegli strumento indispensabili per il fai da te sugli svapo.

 

Cosa producono:

Tutto ci che è inerente al mondo delle sigarette elettroniche: dai liquidi agli aromi, dagli atomizzatori alle resistenze.

L’atomizzatore, per esempio, è in sostanza è lo strumento che vaporizza il liquido, realizzato in lega di metallo, leggera e resistente, con solitamente una finestrella in vetro per visionare il liquido all’interno; al suo interno è collocata la resistenza, atta a generare calore a cui si aggiunge un materiale atto a inumidirsi di liquido, solitamente viene utilizzato il cotone puro.

L’atomizzatore dovrebbe essere sostituito ogni 20/30 giorni, in base all’uso dello svapo, ciò perché, col tempo, la resistenza inizia a produrre sempre meno calore e la fibra tende a consumarsi. Il tempo della sostituzione si intuisce dalla diminuzione di vapore emesso, dal maggior tempo di riscaldamento e da “sapore di bruciato” che si percepisce durante ogni svapata.

E’ sempre consigliabile eseguire le sostituzioni degli atomizzatori, con annesse resistenze, nei tempi previsti, onde evitare danni all’intera sigaretta elettronica e, fornirsi da uno dei marchi sopracitati, è certamente un’ottima scelta.

 

Articolo gratuito offerto dallo staff di:

 

Must500

LOL SRL, VIA CIRO MENOTTI 10 21010 BESNATE (VARESE) – P.IVA 03390480121

 

Prodotti ortopedici tipologie e caratteristiche

gestione No Comments

l prodotti ortopedici sono importanti per aiutare le persone che presentano problemi al sistema locomotore, come ad esempio ossa, articolazioni e legamenti e per questo motivo rappresentano un vero e proprio punto di riferimento nell’ambito della sanità e dell’assistenza. D’interesse di singole persone oppure aziende pubbliche come ad esempio ospedali, cliniche, studi fisioterapici e case di cura, sono disponibili varie tipologie di prodotti ortopedici in grado di adattarsi alle esigenze di ogni singola persona dal più giovane fino al più anziano. Scopriamo quindi assieme quali sono i prodotti ortopedici più utilizzati e a cosa servono:

Cuscini e materassi antidecubito

Meglio conosciuti come cuscini e materassi medici, questi prodotti sono ideati per aiutare le perone costrette a restare a letto nella prevenzione di piaghe o altre possibili lesioni che tendono a formarsi sulla pelle in seguito allo sfregamento e alla pressione del corpo sul letto. Utilizzando cuscini e materassi antidecubito, infatti, è possibile prevenire questi problemi in quanto si favorisce la riduzione della pressione e dell’attrito, la traspirazione del corpo, la riduzione dell’umidità e una postura assolutamente corretta. In particolare il materasso è in grado di eliminare i rischi del decubito grazie alla presenza di una lastra morbida e traspirante posizionata in superficie, e in commercio sono disponibili vari tipi di prodotti in grado di adattarsi a qualsiasi tipo di esigenza.

Ausili per vasca e wc

Particolarmente utili per persone affette da disabilità sensoriale o ridotta mobilità per via di problemi legati all’età, malattie o handicap fisici, gli ausili per vasca e wc sono particolarmente utili per aiutare le persone in difficoltà nelle gestione delle operazioni di igiene personale. Tra i prodotti maggiormente utilizzati si annoverano: sedie da doccia con o senza ruote, water, sgabelli, rialzi sollevatori da vasca elettrici con disco di trasferimento.

Bastoni e stampelle

Molte sono le patologie che costringono le persone ad utilizzare le stampelle in modo tale da potersi muovere in modo autonomo, nonostante la presenza di effettive difficoltà motorie. Chiamate anche “due canadesi”, “bastoni” o “sferle”, le stampelle vengono generalmente utilizzate per lesioni alla caviglia, post operazione al ginocchio, incidenti,patologie neurologiche come la paralisi dello SPE e patologie del piede. A prescindere dal motivo per cui vengano utilizzate, per il loro primo utilizzo si consiglia di essere affiancati da una persona che possa aiutarci in caso di bisogno e soprattutto bisogna prestare attenzione a regolarle in base alla propria altezza per evitare possibili incidenti. A tal proposito bisogna assicurarsi che le stampelle risultino ben bloccate nelle giunture e che siano dotato di appositi gommini integrati e montati.

Tutori per riabilitazione

In commercio sono disponibili vari tipi di tutori e tendenzialmente possiamo distinguerli in 3 categorie: di supporto, per condizioni specifiche e di stile. Per quanto riguarda i tutori di supporto sono ideali per lievi infortuni e strappi muscolari. I tutori per condizioni specifiche sono utilizzati in casi particolari come artrite e lesioni ai crociati; mentre i tutori di stile sono in genere utilizzati dagli sportivi.

Ginocchiere, cavigliere, polsiere

Realizzati con tessuti elastici e flessibili, ginocchiere, cavigliere e polsiere sono particolarmente utili per mantenere ferme l’arto e consentirne il corretto posizionamento. In genere sono utilizzati per migliorare il meccanismo articolare e difendere i propri arti se risultano ad esempio indeboliti in seguito ad una caduta.

Collari ortopedici e altri tutori

I collari ortopedici sono in genere utilizzati per supportare la colonna cervicale e alleviare tensioni a carico di questa zona. Utile per intervenire su patologie e traumi molto diversi fra loro, i collari ortopedici sono utilizzati ad esempio in caso di ernia cervicale, schiacciamento vertebrale, nevralgie cervico – branchiali e colpo di frusta. Anche i tutori, a loro volta, servono ad alleviare la pressione della zona interessata e quale tipologia utilizzare deve essere deciso in base all’intensità del trauma subito.

 

Articolo offerto gratuitamente dallo staff di:

 

prodottiortopedici.net

Ortopedia Podavini Luciano

Via Filippo Turati n.5 Di fronte all’ASL MI 2 20063 Cernusco sul naviglio Numero di telefono: 0235995421

 

pellicole vetri: funzioni modelli e caratteristiche

gestione No Comments

Le pellicole per vetri vengono utilizzate per decorare, abbellire e fortificare ogni tipologia di ambiente relativo alla casa, dalla cucina al bagno, dalle vetrate al salotto, e dagli infissi all’ingresso.

 

Cosa sono e a cosa servono

 

Essendo il vetro un materiale molto fragile soggetto ad infrangersi in seguito ad urti di una certa intensità, è importante l’applicazione di una pellicola per vetro di sicurezza ossia un film di almeno 0,1 millimetri a seconda dello spessore del vetro e al tipo di resistenza all’impatto ricercata dal richiedente. Grazie a questa soluzione è possibile proteggersi dalle schegge causate ad esempio da un’improvvisa rottura del vetro. Le pellicole per vetri a risparmio solare svolgono invece un’opera di filtraggio dalla luce del sole e quindi offrono un alto risparmio energetico abbattendo tutti i costi fino al 30% e abbattendo l’eccessiva emissione di CO2. Un altro utilizzo molto comune delle pellicole per vetri è quello a scopo decorativo che viene adoperato per donare un aspetto migliore o rinnovare i vetri di porte, vetrate, vetrine, ripiani in vetro e finestre. Le fantasie disponibili in commercio sono le più varie e hanno prezzi accessibili consentendo di arredare la casa secondo il design e lo stile desiderato.

 

Modelli

 

Le pellicole per vetri sono disponibili in vari modelli e tipologie a seconda che soddisfino esigenze di sicurezza, antisolari o decorative. Nel caso delle pellicole per vetri di sicurezza le funzioni svolte sono sia di antisfondamento che di resistenza all’azione dannosa di agenti atmosferici come il vento o la temperatura esterna. Questa soluzione impedisce che il vetro si frantumi provocando lesioni ed è disponibile sia in modalità trasparente che dotata di variegate fantasie. Esistono in commercio anche pellicole per vetri con funzione anti-scheggia che grazie alla presenza di materiali di qualità, sono in grado di trattenere le schegge provocate dalla rottura della lastra evitando la dispersione delle stesse nell’ambiente circostante. Anche le pellicole anti-esplosione aumentano il grado di sicurezza della casa in quanto diminuiscono in modo rilevante i danni causati da questi eventi catastrofali. Le pellicole per vetri antisolari assolvono il compito di risolvere i problemi causati dall’abbaglio solare, dalla gestione e dall’abbattimento del calore e di protezione del vetro; si tratta di articoli che consentono una notevole riduzione dei costi relativi al condizionamento delle aree interne all’abitazione. Una particolare innovazione è data dalle pellicole per vetro a specchio che consentono di proteggere la privacy con la presenza di uno schermo che impedisce la visione degli ambienti interni e che hanno una facciata esterna riflettente a specchio capace di donare un design elegante e raffinato.

 

Articolo offerto gratuitamente dallo staff di:

 

solar2000.it

Corso San Giovanni a Teduccio, 928 –

Trav. Castagnola 11 – 80046 Napoli;

Tel: 081 479411 – 081 479726

Fax: 081 481809

solar2000@solar2000.it

case in legno caratteristiche e vantaggi

gestione No Comments

Le case in legno consentono di personalizzare l’abitazione secondo il proprio stile preferito soddisfacendo ogni gusto, dal più tradizionale a quello classico o contemporaneo.

 

Casa in legno e caratteristiche

 

Una casa in legno non è diversa da una casa tradizionale riguardo la qualità o la comodità e può essere posta ovunque se si dispone di una porzione di terreno. Si tratta di abitazioni che non richiedono tempi di attesa lunghi quanto a realizzazione e che presentano un alto livello di resistenza oltre a caratteristiche eccellenti. Esistono diversi tipi di case in legno in base al metodo di costruzione, nel caso di quella a telaio vengono fissati dei montanti verticali chiusi alle estremità da elementi lignei e bloccati da pannelli di controventatura completando il tutto con un isolamento a cappotto sul telaio così creato; mentre il metodo x-lam consiste nel montaggio di un pannello multistrato assemblando tavole disposte a 90 gradi l’una dall’altra e tenute insieme da colle. In alcuni casi si procede anche alla lavorazione dei tronchi come avviene in molte baite nelle quali all’interno si procede spesso a un’apposita coibentazione. Le case in legno sono in genere prefabbricate perciò è necessaria solo l’esecuzione delle fondazioni e degli allacciamenti di impianti elettrici e idraulici per la loro installazione. Il materiale utilizzato per la loro creazione è durevole e resistente al freddo, viene infatti usato regolarmente per rivestire le case antiche in città molto fredde come la Norvegia. Le proprietà di una casa in legno consentono di limitare l’umidità presente negli ambienti senza il rilascio di polveri nocive e garantendo il soggiorno in ambienti puliti e salubri. Riguardo i permessi per dar vita a un’idea di questo tipo, è bene ricordare che vanno ottenute le stesse autorizzazioni previste per la costruzione di una casa tradizionale tra le quali rientra la licenza edilizia e che devono rispettare i vincoli imposti dal Piano Regolatore stabilito dal comune nel quale il terreno è ubicato presentando la dichiarazione di inizio lavori e il relativo progetto.

 

Vantaggi di una casa in legno

 

Le case in legno presentano innumerevoli vantaggi sia dal punto di vista del comfort abitativo che offrono, sia per quanto riguarda l’elevato grado di qualità fornita dall’isolamento termico e acustico. Sono costruzioni ideate per rispettare l’ambiente e durare nel tempo, la loro realizzazione viene curata in ogni minimo dettaglio ed è resistente ad incendi e terremoti viste le proprietà flessibili del legno. Un altro rilevante vantaggio è costituito dai bassi costi previsti per la costruzione di una casa in legno e dei tempi relativamente brevi rispetto a quelli dati per una classica costruzione in muratura.

 

Articolo offerto gratuitamente dallo staff di:

 

De Raco Costruzioni

C.da. Pozzo S. Nicola, 2 – 89029 Taurianova RC – P.iva 02140580800

carrelli elevatori: cosa sono utilità e tipologie

gestione No Comments

 

Cosa sono e a cosa servono i carrelli elevatori

 

Il carrello elevatore, detto anche muletto, è un mezzo caratterizzato da quattro ruote e da un motore elettrico che può essere sia a diesel che a a gas. Questo mezzo operativo viene utilizzato al fine di sollevare carichi pesanti che vengono successivamente posti in appositi depositi di logistica. La merce sollevata, inoltre, può essere scaricata anche da mezzi di trasporto specifici. Per quanto riguarda la sua composizione generale, il carrello sollevatore presenta due modelli diversi: il primo caratterizzato da tre ruote che viene utilizzato per gli spazi ristretti, al contrario, il secondo modello che presenta quattro ruote è adatto soprattutto per gli spazi più gravosi. Sulla parte anteriore, il carrello sollevatore presenta due bracci di metallo, chiamate forche, che gli consentono di compiere dei movimenti più rapidi e di sollevare le merci in maniera più semplice. Questo perché il movimento delle forche garantisce anche il movimento del pallet. Sul mercato attuale è possibile riscontrare una vasta gamma di carrelli sollevatori che si differenziano per il tipo di altezza, peso, motorizzazione e capacità di sollevamento.

 

Le diverse tipologie di carrelli sollevatori

 

Come già accennato in precedenza, al giorno d’oggi è possibile riscontrare una varietà di carrelli sollevatori che presentano diverse tipologie e caratteristiche.

 

Carrello per container

 

Questa tipologia di carrello sollevatore è adatta soprattutto per carichi intensi e pesanti. Inoltre, grazie alla sua robustezza e resistenza, esso risulta essere un mezzo operativo duraturo nel tempo. In merito ai sistemi di aggancio personalizzati, con questo carrello sollevatore, è possibile esercitare il potere su container abitativi. Infine, grazie alla libera accessibilità al vano motore, è possibile eseguire interventi di manutenzione rapidi ed efficienti.

 

Carrello commissionatore

 

Questo carrello sollevatore è adatto per prestazioni sicure e precise. Il sollevamento delle merci, infatti, avviene in maniera silenziosa, rapida e senza compiere ulteriori sforzi da parte dell’operatore.

 

Carrello sollevatore laterale

 

Questa tipologia di carrello viene utilizzata per sollevare carichi ingombranti e larghi

come piastre in acciaio, materiali laminati o segati, lastre pesanti e tubi lunghi. Questo carrello presenta diversi modelli come quello caratterizzato da locomozione elettrica e motori a diesel.

 

Carrello sollevatore controbilanciato elettrico frontale

 

Questo modello di carrello sollevatore presenta un sistema elettronico auto protetto ed un motore di sollevamento caratterizzato da un consumo ridotto. Inoltre, la pompa idraulica non produce un suono molto rumoroso ed è presente un sistema di auto frenatura in rampa per assicurare all’operatore la massima sicurezza della guida del mezzo.

Movimentazione merci: come movimentare merci in magazzino

gestione No Comments

La movimentazione delle merci, all’interno di depositi e magazzini, è resa possibile e agevole grazie all’utilizzo di attrezzature e macchinari. Si tratta di prodotti offerti sul mercato da aziende specializzate nella produzione dei predetti articoli e messi a disposizione di professionisti, imprese e privati.

 

Sebbene si tratti prevalentemente di attrezzi e prodotti meccanici, la tecnologia applicata in questo campo conferisce ai suddetti articoli una maggiore facilità nell’utilizzo, particolare velocità nell’esecuzione dei lavori, minor impiego del lavoro umano, maggiore precisione nello svolgimento delle operazioni.

 

Attrezzature per spostare la merce nei depositi

 

Il catalogo delle attrezzature per il trasporto e il sollevamento delle merci e dei prodotti nei depositi e nei magazzini, contiene numerosissimi articoli, diversificati per dimensioni, specificità di utilizzo, prestazioni del macchinario, tipologia di meccanica, e tanto altro ancora.

Un ruolo di particolare rilievo è ricoperto dai carrelli; essi possono essere di varie tipologie: carrelli portatutto per il trasporto di merci e pacchi da un deposito all’altro oppure da un reparto all’altro. Nell’ambito dei carrelli portatutto distinguiamo: carrelli a due ruote, carrelli manuali, carrelli in metallo, carrelli alti. Ricordiamo, ancora, carrelli: a carico lungo, a scaffale, cabinati, con impugnatura centrale, con vassoio, roll container.

 

In particolare, tra le attrezzature per la movimentazione merci, ricordiamo:

 

– Transpallet, sono attrezzi usati per sollevare e spostare le merci e il materiale presente in magazzini, depositi.

– Gru officina, è l’attrezzo utilizzato in officina per sollevare gli automezzi di qualsiasi dimensione, al fine di poter intervenire (per riparazioni, diagnostica, ecc.) sugli stessi comodamente, senza doversi posizionare sotto di essi, come accadeva in passato. La struttura particolare ha la finalità di ridurre i problemi di ingombro e consentire il facile trasporto all’interno dell’officina. Inoltre, altra caratteristica che la rende particolare è quella della verniciatura a polvere: tale accorgimento consente una particolare facilità nella pulizia.

– Carrelli elevatori, sono attrezzi utilizzati in magazzino e in deposito, per sollevare le merci e materiali pesanti e di grandi dimensioni.

 

I carrelli che oggi sono presenti sul mercato propongono diverse tecnologie di funzionamento; infatti troviamo carrelli elevatori manuali, carrelli semi-elettrici e carrelli elettrici. In particolare, i modelli sono i seguenti:

 

o Carrello elevatore manuale in alluminio da Kg 181

o Carrello elevatore manuale in alluminio da Kg 227

o Carrello elevatore manuale MX 516 da Kg 500 PRAMAC

o Carrello elevatore manuale MX 1016 da Kg 1000 PRAMAC

o Carrello elevatore semi-elettrico TX 10/16 PRAMAC

o Carrello elevatore semi-elettrico TX 12/25 PRAMAC

o Carrello elevatore semi-elettrico TX 12/35 PRAMAC

o Carrello elevatore elettrico GX 10/16 PRAMAC

o Carrello elevatore elettrico GX 12/25 PRAMAC

o Carrello elevatore elettrico GX 12/35 PRAMAC

 

Articolo offerto gratuitamente dallo staff di:

 

mito-smgroup.com

Intimo uomo donna

gestione No Comments

 

 

BIANCHERIA INTIMA OFFLINE E ONLINE

Provate a pensare a un prodotto eterno, qualcosa che servirà sempre in qualsiasi epoca senza vederne mai estinta la necessità. Fatta eccezione per il cibo, se vi concentrate proprio bene i beni realmente primari si contano sulle dite di una mano.

La biancheria intima, per forza di cose, rientra tra i materiali di prima e assoluta utilità senza esclusione di colpi.

Oggigiorno gli indumenti intimi non sono più acquistabili solo nei negozi, supermercati eccetera, ma anche il mondo del web si è inevitabilmente aperto al commercio di mutandine, slip, tanga, perizomi eccetera.

Decidere cosa indossare sotto il vostro abito o i vostri jeans preferiti non sarà mai stato così semplice come nella società odierna.

L’INTIMO SU AMAZON & CO

Con l’avanzare dell’e-commerce acquistare biancheria intima per uomo e donna online è possibile anche per i più scettici. Grazie ad apposite tabelle con taglia, misura in centimetri esatti, eccetera verrà fugato ogni eventuale dubbio riguardo all’indossabilità della biancheria. In cotone, seta, o altro materiale, l’intimo che fa per te ti aspetta in qualsivoglia versione.
La rivoluzione legata allo shopping online non ha tuttavia cancellato nè incrinato il mercato cosiddetto tradizionale legato all’intimo.

L’ebbrezza di entrare in un camerino, provare la mutandina a vita alta o bassa che sia più adatta a conferire una miglior figura, è ancora la scelta più apprezzata da chi vuole comprare il giusto accessorio senza sbagliare.

Per la popolazione femminile che desidera sedurre assai appettibili perizomi, tanga, string eccetera. Le amanti di comfort e praticità adoreranno i classici slip a vita alta o bassa in cotone.
Gli uomini atletici e amanti dello sport troveranno nei boxer la risposta ad ogni esigenza, mentre i cultori del fitness estremo, vireranno indubbiamente su audaci perizomi per coraggiosi.

INTIMO DA DONNA E DA UOMO, COME SCEGLIERE

I modelli di intimo da uomo e donna sono più o meno simili: slip, tanga e perizoma oramai non hanno sesso e sono facilmente intercambiabili tra loro. Tuttavia, la biancheria intima è da sempre materia perlopiù femminile. I tessuti utilizzati per valorizzare la bellezza del corpo da donna sono sicuramente differenti da quelli per uomo attraverso l’uso di pizzi, frizzi e lazzi particolari e intrecciati atti a rendere più sexy la silhouette di una donna.

I modelli proposti di vario genere e adatti alle snelle così come alle curvy senza distinzioni di proporzioni. Valorizzare è l’obiettivo principale così come rispondere alle esigenze di uomini e donne.

Per non restare in mutande…scegli l’intimo giusto. Dai marchi più low cost alle più ricercate firme il modello giusto per te esiste di sicuro e vista la larga scelta che il mercato odierno offre nessuno rimarrà scontento. Il materiale che vuoi al prezzo che vuoi è pronto ad attenderti. Non esitare ad acquistare la mutadina perfetta per ammira la sensualità della tua lei! E tu, donna emancipata cosa aspetti a regalare un bel paio di boxer neri al tuo lui? Per notti indimenticabili e per rendere indimenticabile la vita di tutti i giorni: fai dell’intimo il tuo più bel capo da esibire.

 

 

Articolo informativo offerto gratuitamente da:

 

Baronionline

Via Mazzini, 83

25020 – Alfianello, Brescia

Tel 030 9305951

P.IVA 00710520982

Orologi lusso usati: perchè e quali scegliere

gestione No Comments

Gli orologi di lusso usati possono essere considerati come un investimento poichè se si valuta attentamente il prezzo e si sceglie li pezzo giusto, gli orologi di lusso usati mantengono e in alcuni casi aumentano il loro valore nel tempo. Tanti sono gli appassionati collezionisti che sono sempre alla ricerca del pezzo raro che manca alla loro collezione, pertanto è un mercato che offre, avendo certe competenze, la possibilità di acquistare gli orologi di lusso usati e di rivenderli ricavando aunche un certo guadagno. Di seguite l’elenco di alcune tra le piu’ famose e ricercate marche nel settore degli orologi di lusso usati.

OROLOGI DI LUSSO USATI: PANERAI

Panerai è una famosa ed esclusiva marca di orologi di lusso, nasce a Firenze nel 1860 e subito inizia una produzione di strumenti di misurazione ed orologi riservati ad esclusivo uso militare; brevetta prima una polvere il “radiomir” che ha la facoltà di illuminare i quadranti delle strumentazioni e anni dopo ancora Panerai brevetta la piu’ moderna Luminor una pasta anch’essa con la proprietà di illuminare i quadranti delle strumentazioni utilizzate a livello militare . Agli inizi degli anni novanta, sposta la sua produzione nel settore di orologi di precisione incontrando subito grandissimi consensi tra i consumatori.

OROLOGI DI LUSSO USATI: OMEGA

Gli orologi prodotti dalla Omega non hanno bisogno di presentazione, Omega è cronometrista ufficiale delle Olimpiadi in quasi tutte le loro edizioni; Omega è il marchio che la NASA ha scelto per le sue missioni nello spazio e il suo modello Speedmaster è il primo orologio portato sulla luna; James Bond nei suoi ,film dagli anni 90 in avanti, indossa sempre un orologio Omega Seamaster, cosa altro aggiungere? Omega è tra le marche di orologi di lusso usati tra le piu’ conosciute e prestigiose.

OROLOGI DI LUSSO USATI. EBERHARD

La maison svizzera Eberhard da sempre alla ricerca dinnovazione spesso ha, con i suoi modelli, apportato innovazioni ed anticipato i tempi, dal 1905 e sino ai giorni nostri la Eberhard ha sviluppato tantissimi brevetti che hanno portato grandi innovazioni dell’orologeria. Nel 2017 in occasione dei suoi 130 anni la Eberhard ha commercializzato una edizione limitata del modello CHRONO 4 che racchiude in sè l’essenza della filosofia Eberhard.

IRPEF: COME FUNZIONA

gestione No Comments

L’irpef rappresenta da un punto di vista quantitativo l’imposta più importate riguardando oltre 40 milioni di contribuenti italiani. Nasce come imposta nel 1973 è riguarda le persone fisiche, il gettito Irpef è pari a un terzo delle entrate tributarie. Funziona in modo progressivo ovvero, che l’aliquota aumenta proporzionalmente al redito stesso, ogni scaglione di reddito infatti ha la sua aliquota. Per determinare il reddito bisogna calcolare anche le detrazioni. Non è applicata l’irpef è essere in “No Tax Area” ovvero avere un valore di reddito al di sotto del quale si è esenti: pensionati sopra i 75 anni con un reddito complessivo inferiore a 8000 euro e lavoratori dipendenti con reddito complessivo inferiore a 8.174 euro annui.

IRPEF: DEDUZIONI E DETRAZIONI

Per quanto riguarda la determinazione dell’irpef è necessario tener presente che le deduzioni e le detrazioni agiscono sull’imposta come “sconto”. Gli oneri deducibiili vanno sottratti prima di calcolare l’imposta da pagare ottenendo dunque l’imponibile lordo sul quale applicare l’aliquota corrispondente allo scaglione di reddito. Calcolata la tassa che si deve pagare in base al reddito si possono sottrare le detrazioni, si ottiene cosi una diminuzione della tassa da pagare.

IRPEF: COME E QUANDO SI PAGA

L’irpef è un’imposta che colpisce lavoratori dipendenti, lavoratori autonomi e pensionati. Ognuno di questi soggetti la versa con modalità diverse. I lavoratori dipendenti, sia che siano con contratto a tempo determinato o indeterminato assolovono al dovere tramite la loro busta paga. I pensionati invece la pagano con l’assegno pensionistico che percepiscono e i lavoratori autonomi in sede di dichiarazione dei redditi con il modello unico. Può essere versata in due modalità: unica soluzione al 30 novembre se l’acconto è inferiore a 257,52 o due rate se l’acconto è pari o superiore a 257,52, il 40% entro il 30 giugno e il 60% entro il 30 novembre.

IRAP: UN PO’ DI STORIA

gestione No Comments

L’irap è nata nel 1997 ed ha sostituito sette diverse tasse che imprese e lavoratori autonomi pagavano. Sono scomparse con l’arrivo dell’irap contributi sanitari e tassa sulla salute, Ilor, Iciap, la tasa patrimoniale per le imprese, la tassa annuale sulla partita Iva e tasse di concessione comunale. Si pensava che con l’introduzione dell’Irap il gettito fiscale fosse lo stesso, ma circa due anni dopo dalla sua introduzione ci si è accorti che in realtà le imprese avevano pagato meno rispetto a quanto hanno versato con l’Irap.

IRAP: ESISTE SOLO IN ITALIA?

Esistono imposte o tasse analoghe al’IRAP anche in altri paesi. La Francia per esempio ha introdotto nel 2010 la contribution économique territoriale che va a beneficio degli enti territoriali composta da due imposte e ha caratteristiche molto simili all’IRAP. In Germania esiste un’imposta municipale applicata alle imprese. L’ungheria ha un’imposta locale dal 1990 sulle attività produttive. Anche in stati non europei esistono tasse simili, Giappone, Messico e Stati Uniti. Ovviamente i calcoli sono diversi è il concetto di imposta locale ad essere il comune denominatore.

IRAP: COME FUNZIONA

L’Irap è un’imposta che si applica alle attività produttive, viene dunque versata su base regionale da chi svolge attività imprenditoriale. La base d’imposta dell’Irap è il valore della produzione. Il prelievo dell’Irap è fissato al 3,9%, ma vi sono riduzioni per agricoltura e pesca e maggiorazioni per banche e assicurazioni . Le Regioni gestiscono in modo autonomo l’aliquota e ognuna ha introdotto sconti o maggiorazioni in bae alle diverse tipologie di imprese. L’Irap si versa in due rate, acconto e saldo. L’acconto è pari al 40% e va versato entro il 16 giugno, con proroga al 16 luglio con un aumento dello 0,40% il saldo va verato entro il 30 novembre.ed è pari al 60%. Tutti i soggetti che devono versare l’Irap devono presentare una dichiarazione trasmessa in via telematica, sarà l’agenzia delle entrare a trasmettere a Regioni e provincie autonome la dichiarazione, tale dichiarazione può essere effettuata anche dai Caf.

INTIMO UOMO: LA STORIA E L’EVOLUZIONE

gestione No Comments

Quando si dice intimo uomo generalmente si pensa al capo che maggiormente rappresenta l’intimo e cioè le mutande, il cui nome deriva dal latino “mutandae” che significa “da cambiare” quindi capo da cambiare , la sua storia ha origini antichissime, si parte dal perizoma in pelle animale dell’uomo primitivo e e dall’astuccio penico ancora oggi in uso presso le tribu’ della foresta amazzonica la cui funzione è quella di proteggere i genitali maschili durante le battute di caccia in un habitat ostile, e pian piano con il trascorrere dei secoli si arriva agli slip ed ai boxer dei giorni nostri dove generalmente per abbigliamento intimo uomo intendiamo oltre allo slip anche un’altro indumento maschile che nei secoli ha subito parecchie evoluzioni: la canottiera.

INTIMO UOMO: GLI SLIP E I BOXER

Gli slip hanno origini risalenti agli antichi egizi; nella tomba del faraone Thutankamon vennero ritrovati indumenti dalla forma triangolare simili agli slip ; tuttavia per gli attuali slip bisogna arrivare al 1906 anno in cui gli slip vennero per la prima volta pubblicizzati su un catalogo di intimo per uomo. Negli ultimi anni si è andato affermando il boxer, che dalla sua prima apparizione nel 1925 pian piano ha incontrato sempre piu’ consensi. Il boxer è un indumento che ricorda i pantaloncini dei puglili (in inglese boxer) e la sua affermazione specie dagli anni ottanta in poi è dovuta a campagne pubblicitarie di grande successo grazie all’impiego di testimonial presi dal mondo dello sport o della musica.

INTIMO UOMO: LA CANOTTIERA

Con il termine canottiera si intende una specie di maglia in tessuto leggero, generalmente cotone, con un ampio scollo e senza maniche, il termine canottiera deriva dal fatto che per anni è stata l’indumento indossato da chi praticava lo sport del canottaggio. L’uso della canottiera come capo intimo è dovuto al fatto che permette di tenere coperte quindi al caldo e riparate alcune parti del corpo quale la pancia e la schiena lasciando libere le braccia.

Costruttore di case in legno

gestione No Comments

Decidere di abitare in una casa in legno è sicuramente un’ottima scelta, in quanto come ben sappiamo una casa in legno offre vantaggi che non può dare una casa costruita con criteri tradizionali; per non rischiare di annullare questi vantaggi è importante soprattutto seguire determinati criteri nello scegliere il costruttore di case in legno che meglio risponde alle nostre esigenze. Scegliere sempre con buonsenso non lasciandosi abbindolare da offerte superscontate.

COME SCEGLIERE UN COSTRUTTORE DI CASE IN LEGNO- L’ESPERIENZA E LA SPECIALIZZAZIONE-

Prima di decidere a quale azienda affidare la costruzione della nostra casa in legno informiamoci attraverso i piu’ disparati canali, anche eventualmente andando in qualche fiera del settore, per avere una panoramica quanto piu’ vasta possibile delle aziende che operano nella costruzione di case in legno; scegliamo le aziende con un maggior numero d’anni di esperienza e che operano con personale specializzato, rechiamoci, ove possibile, presso un loro cantiere, controlliamo la qualità del materiale usato e cerchiamo di entrare in contatto con proprietari di case, da loro costruite, ai quali poter chiedere tutti i pregi e i difetti riscontrati nella casa.

COME SCEGLIERE UN COSTRUTTORE DI CASE IN LEGNO- FARSI CONSIGLIARE DA ESPERTI

Come già detto evitiamo, innanzitutto di cadere nella trappola di proposte superscontate, aggiungo evitiamo anche di rivolgersi ad aziende per sentito dire o perchè consigliati da parenti amici e conoscenti; piuttosto badiamo al materiale usato, alle tecniche di costruzione ed ai criteri di progettazione, ideale sarebbe farsi seguire, nella valutazione dell’azienda, da un tecnico di vostra fiducia. La figura del tecnico è importantissima , ovviamente deve essere esperto nel settore quindi in grado di valutare sia la qualità del progetto che quella dei materiali utilizzati, inoltre deve essere totalmente libero da vincoli professionali con le aziende in esame. in modo da poter assicurare al cliente di consigliare la scelta migliore.

IL PIUMINO PER LETTO: COS’E’ E COME è FATTO

gestione No Comments

Quando si parla di piumino per letto si intende una coperta imbottita di piume d’oca. Il piumino viene posto sul letto in sostituzione alle tradizionali coperte di lana e può anche sostituire il copriletto; importante è non confondere il piumino per letto che è in linea di massima un capo di biancheria pregiato con il piu’ comune piumone che generalmente ha un’imbottitura di materiale sintetico. E’ proprio il materiale usato per l’imbottitura a stabilire il pregio del piumino per letto, infatti l’imbottitura del piumino per letto puo essere sia di piuma e piumetta d’oca che sono meno pregiate o di piu’ ricercato piumino che è un fiocco molto leggero che si ricava dalle piume del petto d’oca, essendo appunto, molto leggero garantisce volume e leggerezza ai capi che lo usano per l’imbottitura.

IL PIUMINO PER LETTO : COME SCEGLIERE IL MIGLIORE

Molti sono i fattori da considerare nella scelta del piuminoper letto piu’ adatto alle proprie esigenze. Teniamo conto nello scegliere il piumino per letto innanzitutto della percentuale dell’imbottitura, una percentuale del cento per cento di piumino d’oca è sicuramente la migliore in assoluto. Un altro indicatore di qualità è la grammatura: piu’ e bassa e piu’ il nostro piumino per letto sarà di qualità , in quanto piu’ il materiale utilizzato per l’imbottitura è pregiato e minor quantità ne serve. Un altro indicatore di qualità è l’indicazione in etichetta della dicitura “piuma vergine” ciò sta ad indicare che il piumaggio usato per l’imbottitura è nuovo, in assenza di tale dicitura l’imbottitura potrebbe essere già stata usata e riciclata. In ultimo è preferibile scegliere, per il tessuto del piumino per letto, fibre naturali quali cotone o seta , l’utilizzo di fibre sintetiche non è indice di alta qualittà del prodotto.

IL PIUMINO PER LETTO: QUANDO USARLO

La parola piumino per letto evoca subito l’idea di lunghe e gelide notti invernali che solo un piumino per letto può scaldare; al giorno d’oggi invece le cose vanno in modo diverso, infatti esistono piumini praticamente per tutte le stagioni, a seconda della grammatura possiamo avere oltre al classico piumino per letto invernale anche un piumino per letto adatto alle mezze stagioni le cui grammature sono, indicativamente, duecentocinquanta grammi per il piumino per letto singolo e quattrocento grammi per quello matrimoniale; e per i piu’ freddolosi? Basta unire il piumino per letto invernale a quello piu’ leggero ed ecco un piumino per letto in grado di contrastare il freddo piu’ freddo.

Scritto gratuitamente dallo staff di:

Carillo Biancheria – Via Provinciale Passanti – Vico Poesia, 16 80047 San Giuseppe Vesuviano (NA)
P.Iva: 04647311218 n. iscrizione Rea NA – 709817 https://www.carillobiancheria.it/

MATERASSI PER BAMBINI: l’IMPORTANZA DELLA QUALITA’

gestione No Comments

I materassi per bambini devono garantire loro un buon riposo; poichè è risaputo che i bambini dormono mediamente dodici ore al giorno ecco che diventa importante per i genitori scegliere materassi per bambini che rispettando determinate caratteristiche assicurano la qualità dei materassi per bambini. Andremo di seguito a specificare meglio quali standard devono rispettare i materassi per bambini per poter garantire la qualità.

MATERASSI PER BAMBINI: LE DIMENSIONI

I materassi per bambini devono avere dimensioni ben precise; per il lettino le dimensioni richieste sono di una lunghezza che può variare dai novanta ai centoquaranta centimetri e una larghezza variabile da cinquanta a settanta centimetri.

MATERASSI PER BAMBINI: SICUREZZA

I materassi per bambini devono rispettare precisi canoni, relativamente alla sicurezza, fissati dalla norma UNI 11036 ; i materiali con i quali sono realizzati i materassi per bambini devono essere il piu’ naturali possibile ma assolutamente anallergici ed atossici, inoltre i materassi per bambini devono essere privi di bottoni, lacci e qualsiasi altro elemento che possa provocare, se ingeriti, il soffocamento.

MATERASSI PER BAMBINI: ROBUSTEZZA

I materassi per bambini oltre alle altre caratteristiche già elencate devono avere anche requisiti di robustezza, e a tal motivo i materassi per bambini sono sottoposti, prima di essere posti in vendita, a specifici test in grado di garantire la robustezza del prodotto.

MATERASSI PER BAMBINI: I MATERIALI

I materassi per bambini attualmente, vengono realizzati anche sfruttando i nuovi materiali, quali il poliuretano e il memory; possono essere ortopedici, antiacaro, sfoderabili e lavabili per poter garantire oltre ad un’assoluta igiene anche un sonno sano e naturale.

MATERASSI PER BAMBINI: I COMPLEMENTI

Per garantire un buon sonno, in abbinamento ai materassi per bambini ci sono anche i cuscini che sempre realizzati in materiali atossici ed anallergici possono essere realizzati, per i piu’ piccoli, nella versione antisoffocamento.

 

Scritto gratuitamente dallo staff di:

Sotto il Cavolo di Arcidiacono e Brela.
Via del Sugheraio n.53/55 – Zona Industriale
58022 Follonica (GR) – PI 01158280535

Tel./Fax (+39) 0566.41666

Tel (+39) 0566.262368

Mobile (+39) 349.4104998

E-mail: info@sottoilcavolo.com

Tutto sulla lead generation

gestione No Comments

LEAD GENERATION: COS’E

Con lead generation si intende quell’azione di marketing che è volta a generare una lista di clienti potenzialmente interessati ai prodotti o servizi offerti da un’azienda. La lead generation è fatta da un processo che porta i potenziali clienti a interessarsi e poi usufruire dei prodotti o servzi che gli sono stati offerti, un processo che passa attraverso la email marketing, il content marketing o la seo. Sono tre tecniche differnti ma tutte con lo stesso scopo finale, ovvero fare lead generation e dunque attirare clienti nuovi.

LEAD GENERATION: COME PROCEDERE

Per creare lead generation l’attività di invio mail è forse la strategia che va avanti da molto tempo. L’attivià di email marketing è una delle strategie più usate e efficaci, l’automazione delle email hanno consentito a questa strategia di evolversi offrendo personalizzazione alla comunicazione con il cliente. Il content marketing, che è la creazione di contenuti nel sito o blog aziendale, creare lead generation attraverso il content marketing vuol dire creare contenuti che vanno incontro ai bisogni dell’utente e dunque creare in lui la voglia a diventare nuovo cliente. Creare content marketing però non deve ridursi a creare semplicemente un nuovo contenuto, bisogna studiare un piano marketing volti alla creazione di lead generation. Infine troviamo la Seo, l’unica strategia delle te capace di creare lead generation in modo continuo, questo perché la seo è lo strumento che aiuta le aziende a posizionarsi bene nei motori di ricerca. Anche nel caso della seo la strategia deve essere combinata, non basta un buon posizionamento nei motori di ricerca per creare lead generation, la seo deve interagire con le altre strategie al fine di creare più contatti e aumentare anche la percentuale di lead generation delle diverse strategie.

LEAD GENERATION: IN CONCLUSIONE

La lead generation al giorno d’oggi è la scelta essenziale per generare contatti, che si abbia una piccola o grande azienda è indispensabile essere presenti nel web, con un sito, attraverso i social e farsi trovare dai potenziali clienti. La lead generation va applicata con i diversi strumenti e delle diverse strategie per raggiungere l’obiettivo finale, ovvero creare fiducia, interesse e infine vendere all’utente.

Scritto gratuitamente dallo staff di:

Hotlead, la 1° agenzia pubblicitaria specializzata nel marketing diretto e nella lead generation

Tutto sulle Imposte

gestione No Comments

LE IMPOSTE: COSA SONO

Le imposte sono un tributo che consiste nel prelievo di una parte di reddito del cittandino che servono a finanziare i servizi pubblici. I forma coattiva lo stato per far fronte al bisogno di denaro preleva in forma obbligatoria una quantità variabile di reditto. Le imposte servono a finanziare i servizi di pubblica utilità e le imposte sono il principale strumento che le finanzia e sono una misura di politica economica. Si differenzia dalla tassa che è un corrispettivo che viene richiesto per un pubblico servizio. Sono di diversi tipi, infatti troviamo le imposte dirette, le imposte indirette, imposte fisse, imposte proporzionali, imposte progressive.

LE IMPOSTE: DIRETTE E INDIRETTE

Le imposte dirette sono quelle imposte che colpiscono direttamente il reddito o il patrimonio e sono: IRPEF IRES E IRAP. L’ IRPEF è quell’imposta che si applica sui redditi siano questi derivanti da lavoro dipendente, indipendente o da altre attività svolte da persona fisica, viene calcolata in base al reddito. L’IRES è l’imposta applicata al reditto delle società, è diretta e proporzionale e il pagamento dell’IRES è applicato a società di capitali,, cooperative, mutue assicurazioni, enti pubblici o privati che esercitano attività commerciali. L’IRAP é un’imposta regionale sulle attività produttive, le attività economiche versano questa imposta alla regione di riferimento. Tra le imposte indirette troviamo IVA, Imposta di registro, Imposta di bollo, Accise, IMU TASI E TARI. L’Iva è l’imposta sul valore aggiunto, ricavato tra il valore iniziale e il valore finale del bene o servizio e come imposta ricade sul consumatore finale del bene o servizio. L’imposta di registro viene applicata quando si registrano di alcuni atti. L’imposta di bollo si applica su atti scritti, nel caso vengano prodotti per autorità o si debbano allegare a un atto pubblico. Le Accise sono imposte sulla fabbricazione di beni di largo consumo. IMU TASI E TARI sono imposte comunali, l’IMU è dovuta per il patrimonio immobiliare, la TASI per la manutenzione stradale e la TARI per i rifiuti.

LE IMPOSTE: FISSE PROPORZIONALI E PROGRESSIVE

Le imposte fisse sono tutti quei tributi che vengono applicati in misura uguale come ad esempio l’imposta di bollo citata precedentemente, le proporzionali invece si basano su una percentuale in base al valore imponibile l’imposta di registro rientra tra queste e le imposte progressive invece hanno quote maggiori in base all’imponibile, ad esempio le imposte sulle successioni.

Joyetech l’azienda produttrice di sigarette elettroniche

gestione No Comments

JOYETECH: L’AZIENDA

La Joyetech è una delle aziende leader del settore dello svapo. Nata nel 2007 la ricerca e lo sviluppo di nuove tecnologie hanno portato l’azienda a avere un ruolo rilevante nei prodotti di fascia alta. La joyetech produce sigarette elettroniche, vaporizzatori e anche liquidi. I prodotti della Joyetech riscuotono un ottimo successo tra i consumatori e utilizzatori di e-cig. Chi sceglie Joyetech, sceglie qualità e sicurezza oltre che alla semplicità di utilizzo con un ottimo rapporto qualità prezzo. I suoi prodotti vanno da quelli più semplici per chi si avvicina allo svapo a prodotti più tecnologici per chi da tempo si è avvicinato al mondo svapo.

JOYETECH: LE SIGARETTE ELETTRONICHE

La produzione di Joyetech è piuttosto ampia, per chi si avvicina al mondo svapo uno dei prodotti di punta è la eGO One V2 o la Atopack Dolphin, facilissime da usare con prezzi sicuramente accessibili. Tra i prodotti di punta della Joyetech di fascia media in termini di utilizzo troviamo sicuramente le eVic che ha un look accativante oltre che avere un display di semplice utilizzo e una potenza di 80W. La eGrip è la fascia superiore, adatta a chi ha già esperienza dello svapo e cerca un dispositivo che sia leggero con performance superiori. La Joyetech offre a ogni tipo di utente la giusta sigaretta.

JOYETECH: GLI ACCESSORI

Joyetech inoltre offre una gamma di accessori, come atomizzatori e ricambi, ma anche adesivi per personalizzare la ecig e custodie in silicone per proteggerla. Troviamo tra questa categoria di prodotti le indispensabili resistenze, che vanno cambiate e scelte adatte all’atomizzatore di riferimento. Troviamo vetri di ricambio e adattatori per la 510. Inoltre gli utenti dello svapo a volte richiedono di avere una sigaretta personalizzabile e dunque possiamo trovare adesivi per alcuni box dalle diverse fantasie e colori e custodie in silicone che offrono oltre alla possibilità di personalizzare la sigaretta anche una protezione per la stessa in caso di urto o caduta.

INVIARE FIORI PIANTE E TORTE

gestione No Comments

Ormai il mercato delle spedizioni fatte attraverso il web è vasto, l’offerta dei servizi spazia e anche inviare fiori, piante e torte è uno dei servizi che si possono utilizzare. Non importa quale sia l’occasione, sono molte le aziende che offrono la possibilità di inviare fiori, magari abbianati a un dolce. Fino ad oggi inviare fiori, piante o torte all’estero era una vera impresa ma fortunatamente la rete si è estesa e oggi non è più un problema inviare questi prodotti in qualsiasi punto del mondo.

INVIARE FIORI PIANTE E TORTE: COME FARE

Abbiamo accennato che sono moltissime le solzioni che potete trovare on line, individuato il servizio che volete utilizzare dovete scegliere il prodotto. Molti dei servizi che inviano fiori pieante o torte dispongono di composizioni tipo, che possono essere composte di soli fiori, o piante o essere abbinati a un dolce e una buona bottiglia di vino per festeggiare. Addirittura vi sono composizioni per augurare un buongiorno con un cappuccino un cornetto e un fiore. Dovete solo scegliere il regalo che è più adatto a voi.

INVIARE FIORI PIANTE E DOLCI: FACILE E VELOCE

In pochissimi click avrete acquistato il regalo perfetto. L’operazione di acquisto è facile e veloce e il servizio è attrettanto scrupoloso, una volta inviati i vostri fiori, piante o dolci arriveranno freschissimi a casa del destinatario. Inviare fiori piante e dolci è un servizio che permette anche se i parenti e amici vivono dall’altro capo del mondo di sentirsi un po’ più vicini. Un fiore, una pianta o una torta sono sicuramente tra i regali più apprezzati, per questo motivo non importa la distanza dai vostri cari, oggi potete far recapitare il vostro omaggio floreale e non solo direttamente a casa.

Ecco quali fiori regalare.