Internet e Marketing

WEB MARKETING: COS’È

gestione No Comments

 

Il web marketing altri non è che il marketing applicato al web, un insieme di azioni online che servono a analizzare il mercato a cui si fa richiamo. Nel web marketing queste azioni mirano a identificare le esigenze e soddisfarle con le soluzioni migliori del mercato di riferimento. Nel web marketing si parte da una stesura di progetto per poi passare alla creazione di un sito web e alla sua promozione. Il web marketer è la figura professionale che ha il compito di promuovere il sito internet utilizzando gli strumenti della rete. Le sue competenze devono essere di marketing applicato ai motori di ricerca SEM, avere competenze di advertising online dette anche SEA (Google Adwords, generare lead, direct mailing e affiliate marketing), avere competenze SEO ovvero conoscere tutte quelle azioni necessarie all’ottimizzazione del sito che consentono di posizionare lo stesso alle prime posizioni dei serch engine e deve avere competenze di social media marketing.

WEB MARKETING: IL PIANO DI WEB MARKETING

Il piano di web marketing ha come obiettivo quello di raggiungere il massimo di visibilità online per le persone interessate. Per arrivare al risultato nel web marketing è necessario arrivare nelle prime posizion di Search Engine Results Page (SERP), in sostanza essere ai primi posti quando un qualsiasi utente effettua una ricerca su Google o qualsiasi altro motore di ricerca con parole chiave con il fine ultimo di essere migliori alla concorrenza.

WEB MARKETING: COME SVILUPPARE E IMPLEMENTARE IL PIANO DI WEB MARKETING

Per sviluppare la strategia è necessario in primo luogo creare un piano marketing che analizzi punti di forza e non delle attività svolte online. Tutto questo va fatto sempre tenendo a mente cosa si vuole vendere e a chi è rivolto il prodotto, ogni strategia infatti è studiata per meglio adattarsi al target di riferimento, per fare un esempio pratico se volessimo rivolgerci a un pubblico giovane punteremo sui social media, mentre se il nostro obiettivo sono persone più grandi terremo a mente che sicuramente l’utilizzo della email è meglio perchè è uno strumento con cui hanno confidenza. Individuato il target si passa alla promozione. Per farlo si possono utilizzare video, articoli e implementare il sito internet. Grazie agli strumenti si può tenere sotto controllo la campagna e valutare se cambiare alcuni punti per migliorarla e dunque avere successo con il web marketing.

Fonte: https://www.robertovarriale.it/

Tutto sulla lead generation

gestione No Comments

LEAD GENERATION: COS’E

Con lead generation si intende quell’azione di marketing che è volta a generare una lista di clienti potenzialmente interessati ai prodotti o servizi offerti da un’azienda. La lead generation è fatta da un processo che porta i potenziali clienti a interessarsi e poi usufruire dei prodotti o servzi che gli sono stati offerti, un processo che passa attraverso la email marketing, il content marketing o la seo. Sono tre tecniche differnti ma tutte con lo stesso scopo finale, ovvero fare lead generation e dunque attirare clienti nuovi.

LEAD GENERATION: COME PROCEDERE

Per creare lead generation l’attività di invio mail è forse la strategia che va avanti da molto tempo. L’attivià di email marketing è una delle strategie più usate e efficaci, l’automazione delle email hanno consentito a questa strategia di evolversi offrendo personalizzazione alla comunicazione con il cliente. Il content marketing, che è la creazione di contenuti nel sito o blog aziendale, creare lead generation attraverso il content marketing vuol dire creare contenuti che vanno incontro ai bisogni dell’utente e dunque creare in lui la voglia a diventare nuovo cliente. Creare content marketing però non deve ridursi a creare semplicemente un nuovo contenuto, bisogna studiare un piano marketing volti alla creazione di lead generation. Infine troviamo la Seo, l’unica strategia delle te capace di creare lead generation in modo continuo, questo perché la seo è lo strumento che aiuta le aziende a posizionarsi bene nei motori di ricerca. Anche nel caso della seo la strategia deve essere combinata, non basta un buon posizionamento nei motori di ricerca per creare lead generation, la seo deve interagire con le altre strategie al fine di creare più contatti e aumentare anche la percentuale di lead generation delle diverse strategie.

LEAD GENERATION: IN CONCLUSIONE

La lead generation al giorno d’oggi è la scelta essenziale per generare contatti, che si abbia una piccola o grande azienda è indispensabile essere presenti nel web, con un sito, attraverso i social e farsi trovare dai potenziali clienti. La lead generation va applicata con i diversi strumenti e delle diverse strategie per raggiungere l’obiettivo finale, ovvero creare fiducia, interesse e infine vendere all’utente.

Lavorare nel mondo del marketing online

gestione No Comments

Il web marketing oggi è uno strumento indispensabile per aziende e professionisti che vogliono essere visibili in rete. D’altro canto, quindi, lavorare in questo settore rappresenta una delle maggiori opportunità occupazionali. Cerchiamo quindi di capire assieme di cosa stiamo parlando, quali sono le competenze necessarie per lavorare in questo ambito e quali le opportunità.

Cos’è il web marketing

Parliamo di web marketing riferendoci a quell’insieme di attività di marketing applicato alla rete. Dunque, azioni volte a promuovere un brand, un servizio o un prodotto che facciano leva sulle potenzialità, sul linguaggio e sugli strumenti specifici che internet mette a disposizione. Se quindi il marketing tradizionalmente detto fa leva su mezzi cartacei e di comunicazione “standard”, il web marketing utilizza, ovviamente, internet mettendo in campo una serie di azioni, strategie e attività promozionali e anche tipicamente pubblicitarie pensate per essere efficaci attraverso la rete. Anche nel caso del web marketing, dunque, l’efficacia di una campagna dipende dalla sua pianificazione in ogni dettaglio: dall’analisi del mercato o comunque del contesto di riferimento, agli step della campagna marketing, fino agli strumenti e al monitoraggio dei risultati. Muoversi sul web, eventualmente, può rappresentare la maniera principale di fare marketing o anche uno dei modi. C’è da dire, comunque, che il web mette a disposizione strumenti e strategie a budget molto più contenuti rispetto ai canali tradizionali e questo ha invogliato e attratto molte piccole aziende a investire sul web marketing. Una campagna marketing realmente efficace, tuttavia, dovrebbe combinare canali tradizionali, come mass media, affissioni e pubblicità off line, con la rete.

Chi è il web marketer

Il web marketer è l’esperto che si occupa di web marketing, colui, cioè, che elabora la strategia e cura la campagna. Un professionista molto ricercato oggi che può lavorare da freelance oppure essere impiegato all’interno di un’agenzia di comunicazione e marketing. Di solito questa figura è specializzata sulla comunicazione online e si occupa soprattutto di SEO, ovvero l’insieme di azioni di indicizzazione sui motori di ricerca, SEM, l’insieme di attività di Marketing sui motori di ricerca, e di Social media management. Un esperto a tutto tondo che tuttavia potrebbe anche specializzarsi nella sola elaborazione strategica, lasciando l’operatività di una campagna di web marketing ad altre figure specifiche.

Lavorare nel web marketing, qualche consiglio

Sarebbe sbagliato supporre che occuparsi di web marketing e lavorare in questo settore sia facile e immediato. Il fatto che la maggior parte delle persone, oggi, si muova piuttosto liberamente in rete e sui social network, non significa, infatti, che sia anche capace di utilizzare questi strumenti in modo professionale e competente. Come ogni altro settore, anche questo campo professionale necessita di serietà, formazione continua e dedizione. Vero è anche, tuttavia, che si tratta di un settore molto attraente e originale soprattutto per i più giovani. Tuttavia, per poter lavorare nel web marketing occorrono competenze di marketing tradizionale e ulteriori specializzazioni nei diversi rami e strumenti coinvolti in rete. Come in ogni altra professione, anche in questo campo il consiglio è sempre di evitare scorciatoie apparentemente semplici e allettanti e scegliere invece la via della specializzazione in uno o più rami. Il web è uno strumento in continua evoluzione che richiede moltissima passione e un continuo aggiornamento. Per chi è alle prime armi l’ideale è provare a lavorare, anche come praticante o stagista, presso web agency e agenzie di comunicazione, così da apprendere metodologie di lavoro e strumenti tecnici direttamente sul campo. In seguito ci si può specializzare come freelance, tenendo conto tuttavia, della difficile vita che oggi fanno i liberi professionisti.

Se vuoi entrare nel mondo del lavoro come marketer, ti consiglio di leggere anche le seguenti fonti:

  • https://hotlead.it/web-marketing-cose-strategie-e-operativita/#lavorare-nel-web-marketing
  • https://www.mysocialweb.it/2016/05/24/studiare-professionista-del-web/
  • http://www.ninjamarketing.it/2017/01/20/vuoi-lavorare-nel-web-marketing-le-10-skill-devi-assolutamente/

Invece qui di seguito puoi trovare diverse offerte di lavoro per web marketing:

  • https://www.infojobs.it/offerte-lavoro/web-marketing

Tecnica viral marketing

gestione No Comments

Un articolo scritto sul mio sito, riguardante la viralità sul web, ha destato clamore nella comunità dei guru del web. Certo che non ha dato lo stesso clamore della Crisi tra Russia ed Ucraina,  o degli scontri ( dai quali mi dissocio) con sparatoria a Roma nella finale di coppa Italia tra fiorentina e Napoli ; ma sicuramente clamore tale da spingere il sottoscritto a scrivere un articolo con un case study su una tecnica di viral marketing che ha sfruttato i competitors del cliente.

Tecnica viral marketing che sfrutta la prima linea dei social network

La prima cosa che ho fatto , è stata semplicemente quella di creare un offerta tale, da attirare persone in target geografico , sulla pagina Facebook del cliente. Questo l’ ho potuto fare ovviamente, attivando ed otimizzando una campagna di facebook ads . In modo rapido, in un paio di mesi, sono riuscito a portare nella fan page almeno 300 mi piace di persone che volevano quel prodotto, e risiedevano in quella provincia.

Viral marketing con target geografico e competitors infiltrati

Ovviamente, come sempre accade, cercando di targettizzare il tutto geograficamente, oltre ad ottenere un numero di utenti finali interessati al prodotto, ho ottenuto mi piace sulla Fan page anche da una ventina di competitors del cliente in quel settore merceologico.

Il più buono di voi, si sarebbe arrabiato…… io no! anzi, mi fa immensamente piacere, perchè divengono anch’ essi parte della prima linea dei contatti del cliente, ed aggiungono visibilità potenziale ai post del cliente stesso……. come ?? CONDIVIDENDO CIO’ CHE SCRIVIAMO !

Quale vantaggio ci hanno dato i competitors ?

per misurare il grado di viralità raggiunta dai post condivisi, dopo l’ aggiunta dei like di competitors della stessa località, dobbiamo dare uno sguardo ai numeri di ciò che un post in precedenza riusciva a dare.

In pratica, la media delle condivisioni dei post del cliente, era pari a ZERO in precedenza. Dopo essere stati raggiunti dagli infiltrati di settore, abbiamo notato un aumento del 500% delle condivisioni singole ed una mole di persone che visualizzano spontaneamente i nostri post aumentata almeno di 5 volte !

ecco un immagine di un post virale come prova :

viral marketing gratis

 

Nella foto si può vedere come, siano stati proprio i competitors a condividere il nostro post !

 leggiamo bene i dati della viralità raggiunta

Mediamente, i post condivisi in precedenza avevano una visibilità spontanea pari a 50/55 utenti. Il post in questione, ha avuto una visibilità spontanea ( gratis) di 324 utenti.

Questo dato, è frutto delle condivisioni fatte dagli altri competitors del post scritto da noi, nelle loro cerchie sociali, con conseguenti mi piace ottenuti in modo spontaneo e targettizzato.

Infatti, abbiamo analizzato ad uno ad uno i competitors che hanno reso virale il post, ed abbiamo scoperto che sono tutti :

  • commercianti dello stesso prodotto del nostro cliente
  • Hanno la loro attività nella provincia del nostro cliente
  • Hanno moltissimi mi piace anche loro in target geografico

Questa semplice mossa, che ha fatto leva su determinate regole :

  • Utilità del messaggio
  • Originalità del messaggio

oltre che alla pigrizia degli stessi competitors di scrivere altrettanti post utili . Queste caratterisitche, hanno reso virale nelle cerchie dei competitors il messaggio giusto del nostro cliente, con conseguente aumento dei mi piace sulla sua fan page e richieste di info sui prodotti da persone residenti nella stessa zona.

Conclusioni

Sono portato a mostrare dei risultati sempre, in ogni mia attività, e per quanto sia anti conformista nelle mie tecniche , nessuno può dire che questa strategia di viral marketing non funziona, anzi. Visto che altri guru del settore, vi mostrano sempre contenuti resi virali a pagamento ( ottimizzando le campagne di facebook ads mirate ad avere condivisioni o mi piace); sono davvero stracontento di essere in grado di dare ai miei clienti risultati certi, sfruttando realmente quello che è per me il concetto base del viral marketing… la gratuicità.

Ogni post condiviso da ora in futuro, non potrà fare altro che migliorare ed aumentare la cerchia dell’ utente cliente, visto che i competitors, condividendo ciò che è il nostro prodotto, non faranno altro che darci visibilità gratuita ed in target.

Web marketing in europa va forte ma in Italia?

gestione No Comments

Come ogni giorno da qualche anno, controllavo anche stamattina le serp di Google, per vedere se vi fossero variazioni. Mi sono inbattuto, cercando la key “web marketing” in una serp davvero rivoluzionata rispetto a qualche settimana fa. Ho trovato tra gli altri cambiamenti un articolo in terza posizione del Sole 24 ore, che parla appunto del web marketing in Italia e di come gli Italiani ci credano .

Poi ho letto l’ articolo informativo, e mi sono accorto che parla dell’ ottimo Forum GT e dei corsi di formazione che stanno dando da tempo. Dunque un articolo utile a chi voglia affidarsi a fonti certe ed esperte per imparare l’ arte del web marketing e praticarlo in Italia.

Per quanto riguarda i dati che vengono esposti, sono riferiti all’anno 2012 e presi dal rapporto AdEx Benchmark di IAB Europe dove si evince che il mercato del web marketing in tutta Europa segna un bel +11,5% rispetto all’ anno 2011. Chi traina il mercato del web marketing sono paesi come l’ Inghilterra e la Germania che da sole nel 2012, hanno partecipato alla crescita per oltre il 40% sul totale conteggiato tra tutti i paesi europei. Non a caso sono i paesi che più sono in salute a livello economico e che hanno tratto benefici da questo ultimo quinquennio di crisi profonda per molti stati tra cui l’ Italia.

Ed è proprio l’ Italia, che deve fare un esame di coscienza e leggere questi dati per trarne spunto e mettere finalmente un segno + costante davanti al PIL . L’ Italia nello stesso anno dove Inglesi e tedeschi hanno giovato abbracciando il web marketing a 360 gradi, ha prodotto in questo campo solo 1,4 miliardi di euro, ovvero solo il 6 % della torta web marketing totale ( 24,3 miliardi di euro).

Non solo, l’ anno precedente in Italia non si arrivava neanche a queste cifre, e dunque i dati del 2012 hanno avuto un esito positivo del +11 % rispetto all’ anno precedente.

Perchè l’ Italia del web marketing cresce piano ?

In primis voglio dire che non guardo questi dati soddisfatto, perchè l’ aumento dell’ 11 % avuto in Italia, in realtà è un rallentamento se si guardano gli stessi dati dell’ anno precedente, periodo nel uale l’ Italia ha fatto registrare un + 15%.

 

L’ ascesa del web marketing in Italia stenta a decollare a mio avviso , soprattutto perchè esistono troppi pregiudizi, troppi imprenditori legati ai metodi tradizionali di promozione, troppe barriere che non fanno fare il salto di qualità ad un settore che potrebbe trainare l’ economia nazionale.

Ed ancora troppa poca informazione, troppo poco studio da parte della totalità dei professionisti che vi operano, che non riescono per la maggiore a dare risultati positivi. Infatti, si nota a prima vista sul web, la differenza che c’è tra un marketer di successo e tutti gli altri.

Sono fortemente convinto che il web marketing possa essere la strada ( o meglio ) una delle strade da percorrere per uscire dalla crisi economica per moltissime aziende. L’ Italia intesa come governo, dovrebbe agevolare questo tipo di promozione e le aziende che ci lavorano.

L’ Italia dovrebbe realmente mettere insieme una serie di manovre atte a dar maggiori possibilità a chiunque lavori nel web marketing, di accrescere la propria cultura, di aggiornarsi senza che questo pesi sul proprio bilancio economico e tante altre cose.

Pensateci anche voi, come sarebbe la nostra vita qui in Italia se fosse stato il nostro paese da solo, a detenere il 40% della torta del web marketing in Europa ?

Concludo dicendo che è ottimo gioire per un +11 %, che magari fara’ registrare anche per l’ anno 2013 un + 15% ( invertendo una tendenza al ribasso ), ma bisogna attuare politiche statali verso le aziende, che permettano al web marketing di segnare un +100% e ridurre il gap che si ha con paesi come la germania e l’ Inghilterra.

Per entrare a far parte del mondo del web marketing , ovunque tu risieda, esiste una ottima opportunità che ti consente di creare infiniti business online, o di massimizzare i tuoi sforzi economici fino ad ora fatti, per poter cosi’ risparmiare sull’ acquisto di tutti i servizi che servono per iniziare a lavorare online . Nell’ articolo che ti ho linkato alla voce lavorare online c’è la spiegazione di questo innovativo servizio che non ha eguali in Italia.

SOCIAL MEDIA MARKETING

gestione No Comments

COS’È

Il social media marketing è quel ramo del web marketing che si occupa di dare visibilità sui social media. Lo scopo del social media marketing è di mettere in contatto e far interagire clienti e aziende senza alcun filtro, il cliente è cosi in contatto diretto con l’azienda e utilizzando il social media marketing l’azienda costruisce una rete di contatti e relazioni con i propri clienti. Il social media marketing consente inoltre di far sentire partecipe il cliente che interagendo con l’azienda andrà a compiere azioni come condivisione, feedback e recensioni e acquisti.

SOCIAL MEDIA MARKETING: COME ATTUARLO

Il primo passo per mettere in atto le strategie del social media marketing è quello di selezionare i social adatti alle nostre esigenze. Il secondo passo è quello di stabilire un budget con cui si pagheranno le campagne social e eventuali agenzie o professionisti. Uno degli strumenti principali per il social media marketing è sicuramente Facebook, qui in italia è il social più utilizzato, ma aprire una pagina social e poi pubblicare ogni tanto, soprattutto le cose che si pubblicano sulle pagine social non arrivano a tutti i clienti che seguono la pagina. Quindi per acquisire clienti o aumentare la visibilità tra quelli già acquisiti devi sponsorizzare il tuo post e quindi tramite questo strumento di facebook avere la visibilità che cerchi su un determinato target.

SOCIAL MEDIA MARKETING: COSA E QUANDO PUBBLICARE

Dei post che attirano l’attenzione è la testimonianza dei tuoi clienti o idee e soluzioni per risolvere i problemi dei clienti e un altro strumento utile che mette a dispozione Facebook (ma non solo) è quello delle dirette. Per il social media marketing non esistono degli orari migliori o peggiori per la pubblicazione ma ci sono alcuni piccoli consigli che è bene seguire. Intanto pubblicare quando le persone generalmente sono in pausa, intorno alle 13 e fino alle 16. Il mercoledi nella fascia oraria 14- 15 sembra essere tra le migliori per generare contatti mentre il week end e dopo le 20 è sconsigliabile. Grazie agli strumenti di Facebook verificate quando nel vostro caso è indicato.

Search engine marketing

gestione No Comments

Con il termine SEM (serch engine marketing) si indica un insieme di attività che vengono svolte per incrementare visibilità e rintracciabilità dei siti con i motori di ricerca. Questa attività di web marketing non solo si occupa di visibilità e rintracciabilità sui motori di ricerca ma anche fare una valutazione di ritorni delle azioni utilizzando degli strumenti appositi di web analisys. Il professionista che si occupa di SEM si occupa anche di gestire e pianificare anche campagne di Pay per click o di incrementare la link popularity mettendo in atto strategie di link building.

 

SEM: COME USARLO

Il SEM viene utilizzato soprattutto per campagne pubblicitarie che vengono sponsorizzate sui motori di ricerca, il keyword advertising viene utilizzato per generare traffico di qualità indirizzato al sito dell’inserzionista. Tra le attività di SEM c’è anche il contextual advertising, che l’inserimento di collegamenti, sempre a pagamento, all’interno di un articolo dai contenuti uguali alle parole chiave dell’inserzionista. Di solito questo genere di pubblicità, legata a parole chiave che vengono ricercate dagli utenti, viene pianificata acquistando keyword che sono rilevanti ai fini della ricerca del potenziale cliente e si paga un prezzo solo quando l’utente clicca sull’annuncio.

SEM: I VANTAGGI

Un corretto piano marketing che utilizza il SEM nei motori di ricerca fa ottenere ottimi risultati, questo perché il potenziale dei motori di ricerca è di gran lunga maggiore rispetto ai classici mezzi di advetising. Il buon posizionamento insieme a una capagna PPC fatta nel modo corretto consente all’azienda di ottenere un traffico e conversioni molto elevato ad un costo sicurmente inferiore rispetto a piattaforme pubblicitarie classiche. Per fa un esempio, un euro investito nel posizionamento e nel marketing con il SEM rende in media di più di un euro speso con forme di pubblictà classiche. Questo perché attraverso l’uso del SEM che utilizza motori di ricerca la visibilità sia elevata e indirizzata al target commerciale specifico. Il vantaggio principale del SEM è una crescita di anno in anno costante ed è una forma di marketing destinata ad avere un’incidenza sempre maggiore nei mercati.

Sito sponsor

Porte e Finestre a Napoli: Preventivo per infissi e serramenti, vendita e posa in opera di porte blindate e in legno. Vendita di finestre e infissi in pvc, in alluminio e legno, in acciaio. RO.MI. SUD è leader a Napoli e provincia nella vendita di porte e finestre da oltre trent’anni.

Ro.Mi.Sud snc Salita Arenella, 24/A 80128 Napoli Tel: 0815785036 P.IVA: 05307330638